Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Mobilità nelle Alpi

31/08/2021
In treno, su strada, sui sentieri di montagna: numerosi progetti della CIPRA dimostrano quanto sia diversificata la mobilità sostenibile
Image caption:
A bordo, partire, vivere i paesaggi: con Yoalin quest’estate 125 giovani hanno viaggiato attraverso le Alpi in modo sostenibile. (c) Nejc Kavka

La pandemia ha reso più difficile partire per mondi lontani, ma si delinea una chiara tendenza verso una maggiore regionalità e sostenibilità. Dal 2018, il progetto della CIPRA Yoalin (Youth Alpine Interrail) incoraggia i giovani delle Alpi a esplorare in modo più consapevole l’ambiente circostante – e a farlo con i mezzi pubblici. Come promotori del progetto, la Consulta dei Giovani della CIPRA CYC e la CIPRA si impegnano per una mobilità nelle Alpi più rispettosa del clima e a un prezzo abbordabile. I membri della Consulta dei Giovani stanno anche sviluppando l’idea di un biglietto per tutto l’arco alpino (AlpTick). Perché, senza dubbio, la mobilità sostenibile è una chiave fondamentale per la protezione del clima.

Otto Stati, 20 anni, 5.000 chilometri

Le forme di turismo dolce, come gli itinerari di lunga percorrenza, hanno assunto un’importanza sempre maggiore, non da ultimo a causa della pandemia da Covid-19. In questo contesto, la CIPRA valuta il potenziale futuro della Via Alpina, insieme ai Club alpini, ai parchi nazionali, alle organizzazioni turistiche e ai comuni. Per garantire la continuità della Via Alpina, vorremmo riorganizzare l’itinerario rosso”, spiega il responsabile del progetto Jakob Dietachmair – proprio in coincidenza con il 20° anniversario dell’itinerario di lunga percorrenza transalpino. “L’intervento riguarderà sia il percorso che i posti tappa e le storie lungo il cammino”. A tale scopo la CIPRA riceve il sostegno del Ministero austriaco per la protezione del clima.

Al lavoro in autobus, treno, bicicletta o e-bike

Nella valle del Reno alpino ogni giorno decine di migliaia di persone si recano al lavoro in auto, nonostante più di due terzi di essi vivano a non più di15 chilometri dal luogo di lavoro. Eppure meno del 10 per cento di loro si reca al lavoro in bicicletta, treno o e-bike. Nell’ambito del progetto Interreg triennale AMIGO, diverse imprese della regione del Reno alpino-Lago di Costanza-Alto Reno sperimentano soluzioni individuali insieme ad esperti di vari settori: sanità, gestione della mobilità ed economia comportamentale. La CIPRA ha posto le basi di tale processo con progetti sulla mobilità transfrontaliera dei pendolari, comprendenti in particolare una tooolbox per aziende e raccomandazioni politiche

Buoni esempi di gestione dei flussi turistici che vanno oltre la mobilità sostenibile sono consultabili sulla mappa interattiva delle Alpi su specialps2.cipra.org.

 

Fonti e ulteriori informazioni:

www.cipra.org/de/amigo (de, en, fr, it, sl), www.cipra.org/de/pemo (de, fr, it, sl) www.cipra.org/de/via-alpina (de, en, fr, it, sl), www.cipra.org/de/yoalin (de, en, fr, it, sl), www.cipra.org/de/alptick (de, en, fr, it, sl) www.cipra.org/de/specialps2 (de, en, fr, it, sl)