Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Le regioni reclamano una protezione del clima più incisiva da parte dell'UE

La protezione del clima

Promuovere la protezione del clima migliorando l'efficienza energetica nel settore delle costruzioni e delle ristrutturazioni: nelle Alpi, così come in tutt'Europa, le abitazioni domestiche consumano tanta energia quanta l'intero settore dei trasporti. © CIPRA International

L'Unione europea si impegna troppo tiepidamente per la protezione del clima. Questa è la posizione espressa dalle regioni Rhône-Alpes e Lombardia, insieme ad altre regioni europee, nella "Dichiarazione di Lione".
Nel documento le regioni chiedono a Bruxelles un maggior impegno mentre, da parte loro, si pongono ambiziosi obiettivi di protezione del clima.
La Lombardia e la regione Rhône-Alpes si propongono di risanare energeticamente ogni anno almeno il 3% degli edifici pubblici e privati. Nei prossimi otto anni motiveranno e incentiveranno i propri cittadini a ridurre del 30% le emissioni di CO2. Entro il 2020 l'Unione europea dovrebbe ridurre il proprio fabbisogno energetico non del 20%, come stabilito, ma del 30%.
Le regioni chiedono inoltre che nella lotta al cambiamento climatico venga attribuita una maggior rilevanza al livello locale e regionale. In particolare chiedono di poter beneficiare del sistema di scambio di quote di emissione.
Fonte e ulteriori informazioni: www.theclimategroup.org/_assets/files (en), www.reti.regione.lombardia.it/cs