Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Risultati 

7 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento









Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Alpi piemontesi colpite da siccità e incendi
Prima la siccità, poi le vallate piemontesi, distrutto 2000 ettari di bosco – le influenze climatiche e ambientali in Italia sono palpabili. Con conseguenze gravi.
Si trova in Notizie
Effetti della siccità nell'arco alpino
La siccità che si protrae ormai da settimane si ripercuote in forme diverse anche sull'arco alpino: perdite nel settore agricolo, morie di pesci, danni ai ghiacciai e frane da una parte, record nella richiesta di energia elettrica proveniente dalle regioni di montagna e netto incremento per il turismo dall'altra.
Si trova in Notizie
Incendi boschivi nelle Alpi
La siccità perdurante in Europa si avvicina sempre più alla drammatica situazione del 1976. In Francia le Alpi del sud sono attualmente devastate da gravi incendi forestali. Il 30 luglio nelle Alpi Marittime circa 400.000 famiglie sono rimaste senza elettricità per consentire ai velivoli antincendio di operare senza rischi.
Si trova in Notizie
Acqua nello spazio alpino - carenze e sovrabbondanza nello stesso tempo
La distribuzione delle precipitazioni nel territorio alpino è attualmente molto disomogenea: mentre in molte regioni delle Alpi sudoccidentali è stato proclamato lo stato d'emergenza a causa della siccità, nel versante settentrionale della catena alpina le intense precipitazioni hanno fatto scattare l'"allarme alluvioni 1".
Si trova in Notizie
2006: terzo anno di siccità per la Francia?
Sin dal mese di gennaio, la ministra francese dell'ecologia Nelly Olin mette in guardia contro il rischio che, nell'estate 2006, la Francia si trovi ad affrontare il terzo anno consecutivo di siccità. In gran parte della Francia, compresi i territori alpini, le precipitazioni rilevate tra l'inizio di ottobre 2005 e la fine di febbraio 2006 sono state inferiori alla media, con un bilancio pluviometrico in deficit e, poiché il periodo più propizio per il ripristino delle riserve sotterranee va da ottobre a marzo, le piogge di marzo non sarebbero sufficienti per impedire il rischio di siccità.
Si trova in Notizie
Incendi boschivi: centinaia di ettari di bosco andati in fumo
A corollario di un inverno senza precipitazioni, in attesa delle piogge primaverili finalmente arrivate, una serie di vasti incendi boschivi si è sviluppata nelle scorse settimane un po' in tutto l'arco alpino occidentale italiano.
Si trova in Notizie
Convegno su ghiacciai e cambiamento climatico
Nella siccità del 2003 la fusione dei ghiacciai alpini ha evitato problemi più gravi per i fiumi. Ma cosa succederà in futuro se il cambiamento climatico eroderà la grande 'riserva d'acqua' dei ghiacci perenni? Quali scelte devono attuare gli Stati per ridurre le emissioni di gas serra?
Si trova in Notizie