Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Risultati 

110 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento









Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
"Settimana alpina": quattro organizzazioni attive a livello alpino, un solo obiettivo
Quest'anno la Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi (CIPRA), il Comitato Scientifico Internazionale per la Ricerca sulle Alpi (ISCAR), la Rete di comuni "Alleanza nelle Alpi" e la Rete delle Aree Protette Alpine (Alparc) organizzano un convegno congiunto con la formula della "settimana alpina" che si terrà dal 22 al 25 settembre a Kranjska Gora/SI. Il tema è "Le Alpi della prossima generazione - dalla previsione all'azione".
Si trova in Notizie
L'effetto protettivo dei boschi dopo un'infestazione da bostrico
Anche dopo 10 anni gli alberi morti in foresta sono ancora in grado di proteggere dalle valanghe o dalla caduta di massi. Questo è uno dei risultati di una dissertazione presentata all'Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio, in cui Andrea Kupferschmid analizza la capacità protettiva del legno morto nei boschi di montagna e la rinnovazione naturale del bosco.
Si trova in Notizie
Tesi per dottorato di ricerca sul tema turismo escursionistico lungo la GTA
La Grande Traversata delle Alpi (GTA) è un sentiero per escursionismo lungo oltre 650 km che si estende in circa 55 tappe giornaliere dal confine svizzero fino al Mediterraneo.
Si trova in Notizie
Flora Alpina - un atlante di tutte le 4.500 piante vascolari delle Alpi
Quante piante vascolari comprende la flora delle Alpi? Che aspetto hanno? Come si chiamano correttamente? Quali specie sono annuali, perenni o legnose? Qual è il periodo di fioritura? Dove si possono incontrare? Quale ecologia caratterizza le singole specie? A tutte queste domande risponde "Flora alpina", un nuovo atlante in tre volumi che presenta tutte le fanerogame e le pteridofite del territorio alpino, da Nizza a Vienna, dal fondovalle alle nevi eterne.
Si trova in Notizie
Ancora lacunose le ricerche sul permafrost
Il permafrost reagisce al riscaldamento meno sensibilmente di quanto finora supposto. Questa affermazione è stata pronunciata da Reynold Delaloye, geografo presso l'Università di Fribourg/CH, che nel corso di una serie di rilevamenti condotti per sei anni non ha potuto constatare alcun cambiamento di temperatura negli strati profondi del suolo. Il ricercatore ha spiegato tali risultati con un meccanismo di ventilazione che si innesca durante l'inverno.
Si trova in Notizie
Tesi di dottorato su legno morto e conservazione della biodiversità nel bosco
Rita Bütler, dottoranda presso il Politecnico federale di Losanna/CH, ha approfondito la questione di quanto legno morto sia necessario per la conservazione della molteplicità specifica all'interno del bosco.
Si trova in Notizie
Assegnazione dei premi della King Albert I Memorial Foundation
L'11 settembre 2004 a Pontresina/CH la King Albert I Memorial Foundation ha assegnato per la quarta volta i premi per prestazioni di spicco in relazione alle montagne del mondo.
Si trova in Notizie
Alpi in piena forma per il futuro - Avvio del progetto "Il futuro nelle Alpi"
Nell'ambito della Settimana Alpina 2004, che si è svolta in Slovenia a Kranjska Gora, la Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi (CIPRA) ha presentato il suo nuovo progetto "Il futuro nelle Alpi", un ampio progetto volto alla promozione di uno sviluppo alpino capace di futuro.
Si trova in Notizie
II Conferenza Internazionale per giovani ricercatori "Mountain Research" nel Parco Nazionale dello Stelvio
Circa 90 giovani ricercatori provenienti da Europa, Asia e Nord America si sono confrontati dal 29 settembre al 2 ottobre nel Parco Nazionale dello Stelvio/I sullo stato della ricerca interdisciplinare e gli effetti degli interventi umani sull'ecosistema alpino.
Si trova in Notizie
Rapporto conclusivo documenta le trasformazioni nelle Alpi
L'aspetto del paesaggio delle Alpi si modifica velocemente. Il rilevamento e la valutazione del cambiamento vengono ora presentati nel rapporto conclusivo "Documentare le trasformazioni dello spazio vitale Alpi" del Gruppo di lavoro "Obiettivi ambientali e indicatori".
Si trova in Notizie