Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Relazione annuale

Image caption:

Nel 2021 CIPRA ha continuato a esplorare, a crescere e a trasformarsi nonostante le restrizioni, i rallentamenti e le nuove prassi imposte dalla pandemia, proseguendo instancabili l’impegno verso l’attuazione della Convenzione delle Alpi. Lo scorso maggio abbiamo ufficialmente inaugurato a Schaan la nostra nuova sede, in una casa bellissima il cui nome è programma: in tedesco si chiama Netzwerkstatt Alpen, in Italiano possiamo tradurlo con LaboRete Alpi. Abbiamo salutato con gratitudine la nostra presidente uscente (2014–2021) Katharina Conradin e vi scriviamo ora come neo-elette co-presidenti, unendo competenze delle scienze naturali e dell’innovazione sociale. Durante i lunghi mesi di distanziamento fisico abbiamo elaborato una posizione chiara rispetto alla produzione di energia idroelettrica lungo i corsi d’acqua delle Alpi e ci siamo battuti per una Direttiva europea Eurobollo più sostenibile. Arrivata l’estate, ci siamo riuniti gioiosamente al convegno annuale a Biella per esplorare molteplici punti di vista sugli ecosistemi come fornitori di servizi essenziali per la buona vita. Siamo anche lieti di aver dato il via all’Alpine Changemakers Basecamp, un format per l’educazione informale che punta a sostenere giovani attrici e attori del cambiamento eco-sociale nella realizzazione di progetti visionari. Inoltre la CIPRA ha rilanciato assieme al Consiglio dei Giovani della CIPRA (CYC) il progetto YOALIN, dando la possibilità a 125 giovani di esplorare l’arco alpino utilizzando unicamente mezzi pubblici. E non finisce qui. Ci sono molte altre novità e attività da scoprire.

Serena Arduino e Bianca Elzenbaumer, Co-Presidenti CIPRA Internazionale

> Scarica Relazione annuale 2021 (PDF)

archiviato sotto: CIPRA Relazione annuale