Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Giovani, mobili, sostenibili

Inizia dalla porta d'ingresso: per i partecipanti al “Youth Alpine Interrail” il viaggio senza volo è un’avventura ricca e sfaccettata. (c) Klara Kavcic

Viaggiare in treno attraverso le Alpi in modo rispettoso del clima: nel dicembre 2020 i giovani si sono impegnati per una mobilità più sostenibile con il workshop online “Youth Alpine Interrail” nell’ambito della “SettimanaAlpina Intermezzo”. Hanno discusso con i rappresentanti del mondo della politica di come l’esperienza della natura possa motivare le persone a fare di più per la protezione del clima e di quali misure politiche siano necessarie.

“Sono una montanara e mi piace stare nelle Alpi”, ha dichiarato Luisa Deubzer della Consulta dei giovani della CIPRA, spiegando così la motivazione che la spinge a impegnarsi per la protezione del clima. Ciò che è veramente fondamentale in tal senso, ha proseguito, è una determinazione equa dei prezzi: non è ammissibile che i combustibili fossili continuino ad essere sovvenzionati. Per Laura Zwick, il cambiamento inizia a piccoli passi, la conoscenza da sola non è sufficiente: “Si tratta semplicemente di fare qualcosa concretamente e di provare una sensazione positiva in questo atto”. Avere una rete e incontrare persone che la pensano come te è un grande vantaggio. Nicolas Rodigari, anch’egli membro della Consulta dei giovani della CIPRA, non accetta più la risposta di molti politici, secondo i quali attuare il cambiamento è complicato. Il ventiduenne è convinto: “Dobbiamo intensificare la collaborazione per la protezione del clima, le nostre richieste devono essere prese più seriamente”.

Tutti e tre hanno preso parte al progetto Youth Alpine Interrail, con il quale nell’estate del 2018 e del 2019 alcuni giovani hanno viaggiato in treno attraverso le Alpi e hanno affrontato le questioni della protezione del clima e della mobilità sostenibile. Il 9 dicembre 2020, insieme ad altri giovani, hanno discusso con i rappresentanti dei Ministeri dell’ambiente e della pianificazione territoriale di ciò che è necessario per viaggiare nelle Alpi nel rispetto del clima. Il workshop si è svolto nell’ambito dell’evento online “SettimanaAlpina Intermezzo”. Oltre 200 persone hanno partecipato a 20 sessioni sul tema “Giovani e clima”.

Il viaggio inizia appena usciti dalla porta di casa

I rappresentanti della politica sono rimasti colpiti dall’impegno dei giovani. Markus Becker del Ministero federale tedesco per l’ambiente ha sottolineato che i giovani hanno una grande influenza sul comportamento delle persone del loro ambiente, in particolare sulle generazioni più anziane. Per Katharina Zwettler del Ministero federale austriaco per la protezione del clima è necessario un ripensamento che metta in discussione quando inizia il viaggio. “Tutto il percorso è un’avventura. Partendo dalla porta di casa, sperimentate come cambia il paesaggio”. Anche i programmi turistici dovrebbero conformarsi a questo modo di viaggiare, aggiunge Blanka Bartol del Ministero delle infrastrutture sloveno. Marianna Elmi, vicesegretaria generale della Convenzione delle Alpi, consiglia alle giovani generazioni di impegnarsi anche politicamente: “Cambiate il sistema dall’interno – io voterei per voi!”.

“Youth Alpine Interrail” è un progetto della Consulta dei giovani della CIPRA e della CIPRA Internazionale ed è sostenuto dagli Stati firmatari della Convenzione delle Alpi. Anche nel 2021 il progetto consentirà ad almeno 100 persone selezionate tra i 18 e i 27 anni di compiere un viaggio rispettoso del clima nella regione alpina, sempre che la pandemia da Covid-19 lo permetta. I preparativi sono in corso. Il progetto è finanziato dal Ministero austriaco per la protezione del clima, dal Ministero federale tedesco per l’ambiente, la protezione della natura e la sicurezza nucleare, dall’Ufficio federale svizzero per lo sviluppo territoriale, dall’Ufficio per l’ambiente del Liechtenstein e dalla Fondazione RHW.

 

La discussione può essere ascoltata nel podcast della CIPRA (en):

What is needed for climate-friendly travel in the Alps? // YOALIN discussion part 1

Travel the Alps climate-friendly: How do we get from saying to doing? // YOALIN discussion part 2