Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Eurovignette III: la CIPRA chiede uno sgravio per le Alpi

LKW

In futuro si prospetta un forte aumento dell'inquinamento acustico e delle emissioni inquinanti provocate dai veicoli pesanti. © PIXELIO / Miroslaw

Attualmente al Parlamento Europeo, e successivamente al Consiglio dei Ministri, è in corso la modifica della direttiva sui costi delle infrastrutture dei trasporti ("Eurovignette III"), che tra l'altro consentirà agli Stati membri di prendere in considerazione i costi ambientali e sanitari nella determinazione dell'ammontare dei pedaggi per i veicoli pesanti.
La CIPRA, Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi, chiede che la direttiva porti uno sgravio, in particolare per le aree ecologicamente sensibili come le Alpi, e contribuisca a una maggior sostenibilità nel trasporto merci. Nella sua presa di posizione sulla modifica della direttiva, la CIPRA indica raccomandazioni concrete, come ad esempio il rifiuto di un limite massimo per i pedaggi.
Un recente studio dell'ufficio di consulenza olandese "CE Delft" sottolinea l'urgente necessità di intervento: rispetto ai valori del 2005, nei prossimi 20 anni le emissioni dei veicoli pesanti, mantenendo inalterati gli attuali valori dei gas di scarico, aumenterebbero di circa il 55%. Secondo lo studio citato, il traffico pesante produce attualmente il 23% delle emissioni derivanti dal traffico nell'UE, provoca il 20% delle code, il maggior numero di incidenti e il doppio delle vittime della strada causate dalle auto.
Download della presa di posizione della CIPRA: www.cipra.org/pdfs/673_en (en),
Info e download dello studio CE-Delft: www.ce.nl/eng/index.html (en)