Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Aree protette

Aree protette in corso di cambiamento

La natura e le risorse naturali sono la base di ogni forma di vita nelle Alpi e parte dell’identità regionale. Più di 1000 aree protette – vale a dire ambienti circoscritti con vincoli di utilizzo che coprono circa il 28% del territorio alpino – servono alla conservazione dell'immensa diversità biologica e paesaggistica nelle Alpi. Diventa però sempre più pressante l’esigenza di un loro contributo al rilancio della creazione di valore regionale. Questo sviluppo è ricco di opportunità ma anche di rischi. Se da un lato l’utilizzo economico ne aumenta l'accettazione, dall'altro gli ecosistemi intatti occupano sovente la posizione perdente nella scelta ponderata fra interessi economici e protezione della natura. Spesso però non ci si rende conto che i servizi ecosistemici degli spazi naturali intatti fungono anche da fondamento della nostra vita.

Le forme di aree protette

I parchi nazionali sono fra le forme di protezione più antiche nelle Alpi. Il primo parco nazionale è nato in Svizzera nel 1914. I parchi nazionali assicurano la rigida protezione di aree di particolare pregio; su una gran parte della sua superficie la natura deve essere abbandonata a se stessa. In virtù del loro fascino paesaggistico sono apprezzate aree di ricreazione. Le riserve naturali protette sono soggette ad una protezione severa, simile a quella dei parchi nazionali. Esse proteggono habitat rari, piante e animali straordinari oppure biotopi umidi minacciati. I parchi regionali o parchi naturali regionali sono aree estese utilizzate dall’agricoltura di montagna tradizionale, dalla selvicoltura e, in parte, anche con un notevole flusso di visitatori. Accanto alla protezione della natura, questi parchi si occupano spesso anche di sviluppo regionale. Nelle Alpi, le riserve della biosfera secondo la definizione dell’Unesco, rappresentano la protezione della natura con e attraverso l’uomo. Forme di vita e di economia a basso impatto sulla natura dovrebbero compromettere il meno possibile il paesaggio. Il Patrimonio culturale dell’umanità Unesco comprende luoghi di valore straordinario per l’umanità che perciò devono essere conservati.

Carta interattiva delle Alpi

Quali cambiamenti interessano le diverse aree protette nelle Alpi? Quali sono le aree protette minacciate o già compromesse? Quali sono le storie di successo regionali e internazionali? Tutto ciò e molto altro ancora è disponibile sulla carta interattiva delle Alpi «Re-Imagine Alps».

 

Fonti e ulteriori informazioni:

Mappa interattiva