Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Riedberger Horn: al sicuro pro tempore

Per ora qui non sarà costruito alcun collegamento sciistico: salvataggio a rate per il Riedberger Horn. © Ferienwohnungen Kaserer_flickr

Il Governo della Baviera ha accantonato il progetto di collegamento sciistico sulle pendici del Riedberger Horn. Resta tuttavia la modifica del Piano alpino.

In un primo tempo il Governo della Baviera aveva modificato il suo Piano alpino con una procedura discutibile per consentire un collegamento sciistico sul Riedberger Horn. All’inizio di aprile ha fatto seguito la sorprendente marcia indietro: un divieto di costruire per i prossimi dieci anni. Una possibile spiegazione di questo inatteso cambiamento di posizione di Markus Söder, presidente del Libero Stato di Baviera, sono le prossime elezioni che si terranno nell’autunno 2018. In precedenza Söder si era sempre espresso a favore del collegamento sciistico sul Riedberger Horn.

Le associazioni ambientaliste Bund Naturschutz e Landesbund für Vogelschutz avevano presentato ricorso legale contro la modifica del Piano alpino. Solo quando l’azione giudiziaria avrà ottenuto riconoscimento si potrà parlare di un successo per la natura, constata Stefan Witty, direttore della CIPRA Germania. «Il provvisorio blocco del progetto sembra più dettato da motivi contingenti che non da una reale decisione», così Witty commenta la sospensione del progetto.

Intanto il Governo ha promesso 20 milioni di euro ai due comuni interessati, Balderschwang e Obermaiselstein. 15 milioni sono destinati a un «Centro per l’esperienza della natura Alpina», a un progetto per la mobilità sostenibile e si procederà a un rinnovamento degli impianti sciistici esistenti. Altri 5 milioni di euro saranno investiti per portare un collegamento Internet più veloce nei due comuni.

Da tempo le associazioni ambientaliste e quelle per la montagna chiedono uno sviluppo sostenibile nella regione, ribadisce Stefan Witty. La CIPRA Germania ha sempre proposto ai due comuni, al Parco naturale Nagelfluhkette e al Governo bavarese una collaborazione costruttiva, prosegue Witty. “E questo impegno vale anche per il futuro».


Fonti e ulteriori informazioni:

www.sueddeutsche.de/bayern/umweltschutz-im-wahlkampf-warum-soeder-die-skischaukel-am-riedberger-horn-kippt-1.3933780 (de), www.deutschlandfunk.de/geplantes-skigebiet-ruhe-am-riedberger-horn.890.de.html?dram:article_id=415006 (de), www.alpenverein.de/der-dav/presse/presse-aktuell/keine-neuerschliessung-am-riedberger-horn_aid_31396.html (de)