Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Torino: impianti olimpici inutilizzati e abbandonati al degrado.

Trampolini di salto con gli sci a Torino: Chiusi e inutilizzati.

Trampolini di salto con gli sci a Torino: Chiusi e inutilizzati. © CIPRA Italia

A meno di tre anni dai Giochi Olimpici del 2006 molti impianti, dal costo milionario, giacciono in stato di degrado e abbandono. Si tratta dei trampolini per il salto e dell'annesso jumping hotel a Pragelato, chiusi e inutilizzati, ma costati oltre 34 milioni di Euro.
Quando vennero costruiti si scelse una soluzione in cemento e il disbosco di mezza montagna per realizzare due trampolini da gare e tre da scuola anziché optare per una struttura provvisoria da smontare una volta terminato l'evento. Ci si era illusi di proseguire l'attività agonistica anche dopo i Giochi e di creare un vivaio di atleti di questa disciplina anche nelle Alpi Occidentali. Ora sulla transenna all'ingresso dei trampolini c'è un cartello con la scritta "pericolo valanghe, vietato l'acceso". Se la passa poco meglio la pista per il bob di Cesana (costata oltre 60 milioni) che -sottoutilizzata e con altissimi costi di gestione- chiuderà probabilmente a fine gennaio. Lo stadio che ospita il poligono di tiro del biathlon (altri 25 milioni) giace sommerso dalla neve e la stessa pista di fondo, per la quale furono investiti oltre 20 milioni di euro, è oramai declassata a banale pista turistica non ospitando da tempo nessuna gara ufficiale.
Fonte: La Repubblica del 5-01-2010.