Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

La CIPRA Francia mette in dubbio le intenzioni delle località sciistiche

La CIPRA Francia critica severamente l'associazione Ski France: che intenzioni si celano dietro la sua Carta della sostenibilità?

La CIPRA Francia critica severamente l'associazione Ski France: che intenzioni si celano dietro la sua Carta della sostenibilità? © the_amanda / flickr

Da due anni l'Associazione nazionale dei sindaci francesi dei comuni turistici di montagna ANMSM, alla quale aderiscono i 100 maggiori comprensori sciistici francesi, si impegna per una Carta per lo sviluppo sostenibile delle località turistiche di montagna. La CIPRA Francia ha finora preso parte al Comitato nazionale della Carta.
Una direttiva di pianificazione territoriale DTA (Directive Territoriale d'Aménagement des Alpes du Nord) è attualmente sottoposta a consultazione e dovrebbe entrare in vigore nell'estate 2010. Tale iniziativa equivale all'attuazione pratica della Convenzione delle Alpi nelle Alpi francesi.
Tuttavia, l'ANMSM ha recentemente presentato una mozione contro la bozza della direttiva DTA, assumendo una posizione in contrasto con la Convenzione delle Alpi e con la propria Carta.
La CIPRA Francia ha quindi deciso di ritirarsi dal Comitato della Carta dell'ANMSM per timore che la Carta venga prevalentemente utilizzata per operazioni di marketing sotto il paravento della protezione dell'ambiente. La CIPRA Francia deplora che l'ANMSM, con la sua mozione contro la DTA, danneggi le stazioni turistiche che hanno ottemperato i propri impegni nel settore della sostenibilità.
Fonte: CIPRA Francia