Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Città alpina dell'anno: vantaggi moltiplicati per 10 per il territorio

Brig Glis

Briga-Glis, in qualità di "Città alpina dell'anno 2008", può proseguire la storia del successo di questo riconoscimento. © CIPRA International

Il 30 novembre, a Sondrio, in Italia, è calato il sipario sull'anno del decimo anniversario della Città alpina. Le città detentrici del titolo di "Città alpina dell'anno" hanno festeggiato insieme i loro successi comuni ottenuti sulla strada di uno sviluppo sostenibile del complesso spazio vitale delle Alpi - uno sviluppo che tenga conto in pari misura delle esigenze della natura, dell'economia e della popolazione.
Dal primo conferimento alla città austriaca di Villach, assegnato nel 1997, il valore di mercato del riconoscimento "Città alpina dell'anno" è aumentato in modo sensibile, parallelamente al crescere della coscienza ambientale dell'opinione pubblica. "Può candidarsi ogni città dell'arco alpino, dalla Francia alla Slovenia, la cui amministrazione e la popolazione si impegnino attivamente per l'attuazione della Convenzione delle Alpi, e cioè per la tutela dell'ambiente e per un progresso capace di futuro" - ha affermato Colette Patron, Presidente dell'associazione Città alpina dell'anno e vice-sindaco di Gap/F, Città alpina dell'anno 2002. Una Giuria internazionale, composta da rappresentanti della Comunità di lavoro "Città delle Alpi", dell'organizzazione per la protezione delle Alpi CIPRA e di Pro Vita Alpina, esamina i progetti, le attività presentate e sceglie la città vincitrice.
Le città alpine innovative, insieme ai loro abitanti, accolgono le sfide. "La città di Sonthofen può confermare l'esperienza delle altre città alpine: il titolo è diventato un marchio e un simbolo di qualità. Il "senso del noi", nato con il coinvolgimento della popolazione, continua ancora oggi a farsi sentire in molte attività", ha confermato Hubert Buhl, sindaco di Sonthofen/D, Città alpina dell'anno 2005.
Il 30 novembre Sondrio ha affidato il titolo alla successiva Città alpina, la città di Briga-Glis, nell'Alto Vallese in Svizzera. Qui, l'11 gennaio 2008, verrà dato il segnale di partenza per un altro anno di manifestazioni e progetti all'insegna della Convenzione delle Alpi e nell'interesse di tutti.
Su www.cittaalpina.org (de/fr/it/sl), potete trovare informazioni sulle città, sui loro progetti modello e sull'associazione.