Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

La zona di quiete dei Kalkkögel mantiene la sua tranquillità

I Kalkkögel, le “Dolomiti del Nordtirolo”, sono un’apprezzata zona di quiete compresa tra aree ad alta intensità turistica dotate di molte funivie e skilift. © Josef Essl

Non verrà costruito il collegamento sciistico attraverso i Kalkkögel. Il progetto è in contrasto con la Convenzione delle Alpi – e ora esprime un pare negativo anche il governatore del Tirolo. Il settore del turismo sciistico entra in fibrillazione.

Le due zone sciistiche tirolesi di Schlick e Axamer Lizum avrebbero dovuto essere collegate da un impianto di risalita attraverso la zona di quiete dei Kalkkögel. Il progetto crea divisioni, anche all’interno dei partiti politici. Günther Platter, governatore del Tirolo, ha reso noto che secondo una perizia dell’Università di Innsbruck e del Ministero degli esteri il progetto è incostituzionale ed è anche in contrasto con la Convenzione delle Alpi. A questa conclusione era giunto nel 2010 un parere del servizio legale sulla Convenzione delle Alpi attivo presso la CIPRA Austria. Anche gran parte della popolazione, le associazioni ambientaliste e per la montagna sono contrarie al progetto sui Kalkkögel. La Camera dell’economia del Tirolo è di pare diverso e ha presentato una controperizia. Dopo molti anni di progettazione, esprimere un secco “no” non è accettabile, sostiene la Camera dell’economia. Frattanto, non mancano alternative per l’area: il Governo del Tirolo ha offerto il proprio sostegno agli operatori per l’attuazione di un piano per lo sviluppo di un turismo sostenibile.

Che un ripensamento dell’intero settore del turismo invernale sia necessario è documentato dalla flessione annuale dello sci alpino. Ciò viene messo in evidenza anche da un caso attuale in Svizzera: in un comunicato Mountain Wilderness riferisce che nel 2015 in Svizzera il numero dei primi ingressi negli impianti sciistici è diminuito del 5,1% rispetto all’anno prima. I motivi sono individuati nel forte apprezzamento del franco svizzero, nel venir meno della garanzia dell’innevamento a causa del cambiamento climatico e nei mutamenti della struttura sociale.

Fonte e ulteriori informazioni: http://mountainwilderness.ch/aktuell/einzelansicht/artikel/stop-dem-winterlichen-wettruesten/ (de, fr), http://www.cipra.org/de/cipra/oesterreich (de), http://www.initiative-pro-kalkkoegel.at/ (de), http://www.kalkkoegel-retten.at/ (de)

Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter