Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Pubblicazioni

L’Ultimo Vallone Selvaggio. In difesa delle Cime Bianche.

Libro fotografico interamente dedicato al Vallone delle Cime Bianche, in alta Val d’Ayas (Valle d’Aosta) e, soprattutto, al nobile tema della sua conservazione.
Il Vallone è attualmente l’ultimo del suo genere nell’intera Val d’Ayas, ancora privo d’impianti, strade, insediamenti o strutture ricettive. E’ inoltre parte di una vasta area protetta, la ZPS “Ambienti Glaciali del Gruppo del Monte Rosa” (IT1204220) e racchiude svariate unicità in ambito naturalistico, geologico, ambientale. È stato infine indicato come biotopo particolarmente meritevole di conservazione a livello nazionale, proprio in virtù della sua straordinaria biodiversità.
Sfortunatamente, il Vallone è tuttavia minacciato sin dal 2015 da un progetto funiviario di collegamento tra il paese di Frachey (Ayas) e gli impianti a monte di Cervinia, tuttora sostenuto in sede regionale e locale. La realizzazione di questo impianto esclusivamente funiviario e privo di piste richiederebbe interventi molto impattanti sull’ecosistema, a partire da un massiccio disboscamento della parte inferiore del Vallone e del contiguo Vallone di Nana. Da anni, gli autori sono attivi nella divulgazione pro bono di quanto si perderebbe con un simile intervento, nonché dell’immenso valore naturalistico del sito.
Il messaggio trasmesso da questo volume è volutamente duplice. Da un lato, cantare la bellezza struggente di un ambiente alpino ancora intatto; dall’altro, sottolinearne l’assoluta fragilità e il pericolo incombente di perdere irrimediabilmente uno degli ultimi baluardi di wilderness della zona del Monte Rosa.
Anno di pubblicazione 2019 
Autori Annamaria Gremmo e Marco Soggetto
Prefazioni  Francesco Sisti e Alessandro Gogna
Editore Segnidartos Edizioni
Luogo di pubblicazione  Biella
ISBN/ISSN 9788894487909
Numero di pagine 208
Lingua  Italiano
Prezzo Euro 35
Acquisto www.varasc.it/getpage.aspx?id=4411