Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Posizioni

Energia idroelettrica nelle Alpi

25/08/2021
Quanta energia idroelettrica è compatibile con l'ambiente ed ecologicamente sostenibile? Questa domanda occupa la gente della regione alpina da decenni, tanto più in vista dell'urgenza di abbandonare i combustibili fossili. Attualmente le centrali idroelettriche in funzione in Europa sono circa 21.000, 300 sono in costruzione e oltre 8.500 in fase di progettazione. Spesso si punta a contrastare il cambiamento climatico e le sue imponderabilità, fra cui le esondazioni estreme, costruendo più dighe e sbarramenti, anche se dal punto di vista ecologico avrebbe più senso intervenire per allargare gli alvei dei fiumi.
Image caption:

La CIPRA ha quindi elaborato cinque istanze sull'uso dell'energia idroelettrica:

  1. La politica e l’economia sono invitate a pianificare con lungimiranza per risparmiare quanta più energia possibile invece di produrre sempre più kilowattora.
  2. Le centrali idroelettriche esistenti devono essere risanate e le centrali superflue eliminate, prima di costruirne di nuove.
  3. Le ultime “perle” d'acqua dolce devono essere protette. I fiumi e i tratti di fiume intatti e i torrenti di montagna non devono essere utilizzati per la produzione di energia.
  4. Le cosiddette «minicentrali idroelettriche» sono idonee solo a coprire i bisogni locali in luoghi isolati e non vanno inserite nella pianificazione energetica regionale o nazionale.
  5. La conoscenza e la cooperazione sull'uso dell'energia idroelettrica devono essere estese oltre i confini nazionali.

Il documento di posizione sull'uso dell'energia idroelettrica contiene anche approfondimenti dettagliati delle istanze e una vasta gamma di informazioni di base.

Notizie

  • Progetti controversi per la produzione di energia rinnovabile

    Dall’espansione dell’energia idroelettrica in montagna agli impianti fotovoltaici ad alta quota: a quale prezzo è ancora giustificabile l’espansione delle energie rinnovabili nella regione alpina? Questa domanda è di grande attualità sia a proposito della valle Kaunertal/A che a Gondo/CH.

    Ulteriori informazioni…

  • Le riserve idriche d’Europa sono minacciate

    Il cambiamento climatico mette in crisi la regione alpina, fino ad oggi caratterizzata da una grande ricchezza d’acqua. Fenomeni di siccità come quelli dello scorso inverno e di questa primavera sono sempre più frequenti, con conseguenze di vasta portata per la natura e la società.

    Ulteriori informazioni…

  • Conservare e rinaturalizzare i corsi d’acqua di montagna

    Nella valle francese della Romanche una diga costruita un secolo fa viene abbattuta – in totale nella regione vengono smantellate cinque dighe e tre centrali elettriche. Quest’anno in Svizzera i torrenti Beverin e Chamuera sono stati i primi corsi d’acqua a ottenere il riconoscimento di “Perla d’acqua Plus”.

    Ulteriori informazioni…

  • Quanta energia idroelettrica è ecologicamente sostenibile?

    Riqualificare le centrali elettriche esistenti invece di costruirne di nuove, preservare gli ultimi corsi d’acqua integri, coordinare l’utilizzo e la protezione nei diversi Stati: la CIPRA pubblica un documento di posizione con richieste dettagliate sullo sfruttamento dell’energia idroelettrica nelle Alpi.

    Ulteriori informazioni…

archiviato sotto: Energia idroelettrica, Posizione