Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Oh..

© Marianne Bevis_flickr

Ai concorsi di bellezza per la selezione di “Miss mucca”, le mammelle turgide e gonfie sono il non plus ultra. Alcuni allevatori fanno ricorso a mezzi sleali, a tutto danno degli animali. In Svizzera la legislazione ha già adottato le opportune contromisure, vietando ad esempio il raddrizzamento dei capezzoli o la loro occlusione con colla o mastice. Ciononostante è continua la ricerca di stratagemmi sempre più sofisticati per aumentare la bellezza naturale degli animali. In Arabia Saudita ad esempio una dozzina di cammelli è stata recentemente esclusa dal concorso per l’elezione di “Miss cammella”. Ai rispettivi proprietari è stato rimproverato di aver fatto agli animali iniezioni della neurotossina botox e di collagene. Labbra turgide e un grande naso avrebbero dovuto convincere la giuria – e con un montepremi nell’ordine di milioni è anche comprensibile capire perché ciò sia avvenuto. C’è da chiedersi se tali pratiche faranno breccia anche tra gli allevatori di bovini nostrani.


Fonti:

www.thenational.ae/world/gcc/saudi-camel-beauty-festival-12-entrants-disqualified-for-botox-use-1.698068 (en), www.tagesanzeiger.ch/schweiz/standard/Bis-das-Euter-beinahe-platzt/story/10174510 (de)

archiviato sotto: ,