Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Le torbiere come valido contributo per uscire dalla crisi climatica

Meraviglia della natura: le torbiere proteggono il clima, l’acqua potabile e la biodiversità. © Peter Salzmann

Un ettaro di torbiera in un anno immagazzina tanta CO2 quanta nello stesso periodo ne produce un auto. Le Alpi sono una delle regioni con la più alta densità di auto del mondo. Ma le torbiere intatte sono sempre più rare.

Il prosciugamento e la bonifica delle torbiere per favorire l’estrazione della torba, l’agricoltura o la costruzione di case e strade ha ormai una tradizione secolare. La conoscenza di quali gravi conseguenze comporta la distruzione di questi sensibili ecosistemi per la biodiversità e il clima risale tuttavia appena a un paio di decenni orsono. Nel 1975 venne approvata la Convenzione di Ramsar quale primo strumento internazionale per la protezione delle zone umide. Tutti gli Stati alpini la hanno ratificata. Finora non si può tuttavia parlare di un’efficace protezione delle torbiere. Una serie di dati da Germania, Austria e Svizzera documentano che il 90% della superficie originaria di torbiere nelle Alpi è già stata distrutta. Mentre molte delle torbiere rimaste versano in condizioni preoccupanti.

Elisabeth Sötz del WWF Austria sostiene che questi sensibili ecosistemi sono di nuovo sottoposti a una pressione crescente. Nelle Alpi le torbiere si sono conservate soprattutto laddove l’intensità di utilizzo non è molto alta, ad esempio nella parte alta di valli poco accessibili. “Al diminuire della sicurezza della neve nelle zone di bassa quota, le alte valli vengono sempre più spesso utilizzate per realizzare ampliamenti di comprensori sciistici o bacini artificiali”. Il Protocollo “Difesa del suolo” della Convenzione delle Alpi cerca di conciliare le esigenze economiche ed ecologiche. In questi casi questo strumento può essere un supporto per l’assunzione delle decisioni più appropriate, conclude Sötz.

Il contributo della ricerca e della società civile

Dove le condizioni quadro e i provvedimenti adottati dalla politica sono insufficienti, occorre sostenere in special modo le idee innovative nella società civile e nella ricerca. Un esempio sono i “certificati di torbiera”: acquistandoli le aziende o anche i privati possono migliorare il proprio bilancio di emissioni serra dando un contributo alla sopravvivenza di aree di torbiera minacciate. Già consolidati in alcuni Paesi europei, i certificati di torbiera si possono ora ottenere anche nelle Alpi. Anche la ricerca del resto dedica maggior attenzione al tema delle torbiere. Con il termine “Paludicoltura” si stanno valutando le possibilità di utilizzo agricolo di suoli umidificati o riumidificati.

Il concetto di servizi ecosistemici contribuisce a sua volta a rendere consapevoli del valore ecologico, economico, sociale e culturale delle torbiere. Una torbiera intatta ad esempio svolge non solo la funzione di deposito di carbonio, ma anche di riserva d’acqua. Nessun altro tipo di suoli nelle Alpi ha una maggiore capacità di accumulo e ritenzione d’acqua rispetto alle torbiere. Sia durante i periodi di siccità sempre più frequenti, sia in caso di forti precipitazioni le torbiere regolano il bilancio idrico, inoltre svolgono l’importante funzione di depurazione delle acque sotterranee e potabili. Ma le torbiere sono anche un hotspot della biodiversità e sono apprezzate dalle persone come spazi ricreativi e per svolgere attività del tempo libero.


Fonti ed ulteriori informazioni:

www.bundesforste.at/uploads/publikationen/Studie_Moore_im_Klimawandel_2010_01.pdf (de), Stöcklin et al. 2007: Landnutzung und biologische Viefalt in den Alpen (de), www.bafu.admin.ch/bafu/de/home/themen/biodiversitaet/publikationen-studien/publikationen/zustand-entwicklung-moore.html (de, fr), www.umweltnetz-schweiz.ch/themen/naturschutz/2704-zustand-der-moore.html (de), www.bmub.bund.de/fileadmin/Daten_BMU/Pools/Forschungsdatenbank/fkz_3715_71_201_bodenschutz_alpenkonvention_bf.pdf (de), www.moorfutures.de (de), www.moor-land.de (de), www.wsl.ch/de/projekte/klimaschutz-durch-hochmoorschutz.html (de), https://naturwissenschaften.ch/organisations/biodiversity/publications/informations_biodiversity_switzerland/search_details?id=1433&_ga=2.111847235.616790399.1517212817-342207699.1517212817 (de, fr), www1.wdr.de/mediathek/video/sendungen/planet-wissen-swr/video-das-moor--kulturlandschaft-und-klimafaktor-100.html (de), www.bfn.de/themen/biotop-und-landschaftsschutz/moorschutz/oekosystemleistungen.html (de)