Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Ispirazione con il cuore e con avvedutezza

Franziska Kunze © Cristian Castelnuovo

Talvolta Franziska Kunze è colta dall’ispirazione in mezzo alla giornata. Così come di recente, al mercato, quando nella vetrina di una macelleria ha visto un cuore di maiale. In quel momento ha avuto la certezza che avrebbe comprato il cuore senza sapere esattamente come lo avrebbe cucinato.

Con il cuore nel cestino della sua bicicletta ha pedalato fino a casa. In cucina ha iniziato a far ricerche su come prepararlo nel migliore dei modi. La 29enne, originaria della Germania, si occupa molto di prodotti alimentari. La sensibilità e gli strumenti per la sua passione li aveva acquisiti tra l’altro in Italia, all’Università di Scienze Gastronomiche di Slow-Food di Bra.

Il suo modo di fare si rispecchia anche nel modo di parlare: dilata le frasi, fa pause, resiste al vuoto, gli dà spazio. In questo modo la sua energia, l’ispirazione e la creatività trovano il modo di esprimersi. Quando cucina, cosa che peraltro fa ogni giorno, si fa ispirare dalle sensazioni, dai profumi e dalle forme che trova nel frigorifero e nella dispensa. Oppure immagina una cultura in cui vorrebbe immergersi o una sensazione che vorrebbe produrre con i suoi piatti.

Indipendentemente dai suoi impulsi, Franziska lavora con grande precisione. In quanto responsabile del corso per la panificazione con il lievito madre e della preparazione di croissant conosce perfettamente i processi, i tempi di permanenza in forno, le temperature e i dosaggi per un pane ben cotto e perfetto. Ripetutamente divide gli ingredienti e le singole fasi nei loro componenti elementari, tenta di comprenderne l’interazione per ricomporli nuovamente. Si occupa anche di processi di fermentazione dei prodotti alimentari ed è attiva nell’agricoltura solidale. In quest’ambito i produttori e i consumatori si associano per condividere responsabilità e rischi, ma anche gli utili. Preparare bene gli alimenti: è questa la sua esigenza fondamentale per apprezzare il prodotto e il lavoro che i produttori vi investono. Sarebbe una vera e propria tragedia rovinare il cuore di maiale in padella!

archiviato sotto: ,