Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Il Monte Bianco patrimonio UNESCO dell'umanità?

Bildlegende: Il massiccio del Monte Bianco verrà riconosciuto patrimonio UNESCO dell’umanità. © will_cyclist_2_flickr

A fine gennaio il consiglio comunale di Chamonix ha deliberato all’unanimità la richiesta di riconoscimento del massiccio del Monte Bianco come patrimonio UNESCO dell’umanità. È una candidatura connotata da profonde ambizioni di politica ambientale, locali e transfrontaliere.

L’attrattività del Monte Bianco è fuor di questione: grazie alla straordinaria bellezza paesaggistica e alla sua ricchezza ecologica e geomorfologica, con i suoi sei milioni di visitatori l’anno esso occupa il terzo posto tra i siti naturali più visitati al mondo. Tralasciando le conseguenze dirette del flusso di visitatori, a motivare la candidatura sono anche inquietanti sviluppi come la progressiva perdita di naturalità e l’inquinamento, specialmente nella valle dell’Arve. Eric Fournier, sindaco di Chamonix, dichiara in proposito: “Noi caldeggiamo anche un forte legame con le aree vallive e con i progressi nei settori della mobilità, dell’urbanistica e nel campo del miglioramento della qualità dell’aria”. Il politico aggiunge quindi: “Come sindaco di un comune montano, non dispongo per il nostro territorio di un’adeguata normativa in materia di pianificazione territoriale né di adeguate disposizioni di legge”. Il riconoscimento internazionale sarebbe l’unica possibilità ragionevole di applicare con fermezza misure pubbliche di protezione del paesaggio e del modo di vivere dei suoi abitanti.

L’iniziativa, che era stata lanciata già all’inizio del millennio dal collettivo ProMont-Blanc e presentata nel 2008, è rimasta dapprincipio solo sulla carta. Ma in seguito il comune di Chamonix ha continuato a battere questa strada: come Città alpina dell’anno 2015, nel contesto della candidatura esso ha ricordato che il Monte Bianco è “al tempo stesso laboratorio scientifico e regione pilota della Convenzione delle Alpi per i corridoi ecologici e per l’adattamento ai cambiamenti climatici”.

Fonti e approfondimenti

www.whc.unesco.org/fr/listesindicatives/5265/ (fr), www.france3-regions.francetvinfo.fr/auvergne-rhone-alpes/haute-savoie/chamonix/mont-blanc-classement-au-patrimoine-mondial-unesco-1184699.html (fr), www.tdg.ch/geneve/actu-genevoise/massif-montblanc-devient-candidat-patrimoine-mondial-unesco/story/27044352 (fr), www.lemessager.fr/faucigny/le-massif-du-mont-blanc-classe-au-patrimoine-mondial-de-ia933b937n176107 (fr) , www.mountainwilderness.org/2017/01/31/the-mont-blanc-massif-again-candidate-to-the-unesco-world-heritage/ (en) , www.cipra.org/de/news/3967