Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

«Glamping» nelle Alpi slovene: un aspetto critico

Qui sono di casa tradizione e cultura autentiche: l’insediamento di alpeggi «Velika Planina» nelle Alpi slovene. © Špela Bokal, CIPRA Slovenija

In Slovenia un nuovo «Eco Resort» promette soggiorni di lusso in fattoria. A pochi chilometri di distanza le autentiche baite dell’altopiano «Velika Planina» sono in attesa ospiti.

«Glamping», un neologismo composto dall’unione dei termini inglesi «Glamour» e «Camping», promette vacanze nella natura senza subirne gli effetti indesiderati. Questa tendenza si sta facendo strada anche nelle Alpi slovene. In un villaggio di 800 abitanti nei pressi di Kamnik, nel nord della Slovenia, su un terreno di un’ex azienda agricola sono in costruzione 30 confortevoli “baite di montagna” e 20 tende di lusso. Gli ospiti di «Glamping» sono attesi da una natura intatta per le escursioni a piedi e in bicicletta, uno zoo con animali autoctoni, una piscina con trattamento biologico delle acque e una spiaggia sul secondo fiume più pulito della Slovenia.

Mungere le vacche, produrre formaggio, accudire gli animali da cortile: agli ospiti saranno trasmessi anche i tradizionali lavori manuali e la cultura materiale locale. A tal fine è attualmente in corso una vasta campagna in tutto il Paese per cercare animatori e animatrici. Risulta tuttavia paradossale il fatto che a pochi chilometri di distanza, nell’altopiano di Velika Planina, si trovi uno degli insediamenti pastorali più grande e ricco di storia d’Europa, che ora viene riprodotto nel fondovalle.

«Sotto un mantello verde, si tratta qui di vendere natura e cultura a ospiti danarosi e ben disposti a spendere» riassume il progetto Annamarija Jere della CIPRA Slovenia. «Non si dovrebbe tuttavia perdere di vista un approccio rispettoso con la natura e la società”. Solo in seguito si vedrà se si terrà realmente conto di tale auspicio.

La discussione sul turismo compatibile con la natura non è nuova e presenta numerosi aspetti controversi, che emergono anche nella strategia per il turismo della Slovenia. Da una parte si promuove, anche con grande efficacia, un turismo a contatto con la natura, rispettoso e sostenibile, dall’altra si punta a una crescita senza condizioni e a migliori collegamenti aerei. Resta da vedere se tra una decina di anni il cosiddetto «Eco Resort» potrà continuare a promuoversi vantando il secondo fiume più pulito della Slovenia.

Fonte e ulteriori informazioni: www.sloveniatimes.com/eco-resort-beneath-velika-planina-an-exquisite-experience-in-sustainability (en), www.kamnik.info/predstavitev-nastajajocega-eko-kampa-velika-planina-v-godicu (sl)