Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Corsa al gigantismo dei comprensori sciistici

Sempre di più, sempre più grande, sempre più in alto - questa tendenza, quasi non sfiorata dalla crisi, si mantiene nel settore sciistico alpino. Qui la cabinovia sul Rothorn/Zermatt. © Martin Abegglen / flickr.com

Non soltanto i grandi comprensori sciistici, ma anche i piccoli seguono la via dell'ampliamento delle aree sciabili. Così vuol fare anche il comune di Argentera, con i suoi 79 abitanti, aprendosi a nuove pratiche discutibili come l'eliski. Cosa ne è della redditività?

Da pochi giorni è stata aperta la nuova funivia del Monte Bianco, quella che con una cabinovia panoramica trasporta i turisti ai 3.462 metri di Punta Helbronner, ma in Valle d'Aosta è appena stato presentato il masterplan di quello che è destinato a diventare il “comprensorio dei record”, che collegherà Cervinia al Monte Rosa. Oltre 50 milioni di euro la spesa prevista per consentire di trasportare 2000 persone all'ora e dare vita a un comprensorio che dal Piemonte alla Valle d'Aosta alla Svizzera, disporrebbe di oltre 450 km di piste, il terzo al mondo per dimensione. Il progetto prevede il collegamento attraverso il Vallone delle Cime Bianche, interferendo con aree Natura 2000. Contrari alla realizzazione di questo collegamento si sono sempre detti gli ambientalisti, non soltanto per lo sfregio di un'area naturale, ma anche per l'economicità del progetto tutt'altro che dimostrata. Un ampliamento non migliorerebbe necessariamente l’attrattività di un comprensorio.

Quella di Argentera, in Vale Stura (Cuneo) è una piccola stazione che, a parte alcune speculazioni immobiliari degli anni '80, si inserisce con equilibrio in un contesto naturale e paesaggistico di pregio. Ora il comune ha nei suoi programmi l'ampliamento degli impianti esistenti fino a raggiungere la quota di 2700 metri e a occupare nuovi spazi in valloni ora liberi da impianti. L'obiettivo, per il quale sono necessari investimenti pari a 30 milioni di euro, è quello di fare di Argentera il paradiso turistico del free ride e un polo di attrazione nientemeno che per l'eliski. Tutto ciò in una valle finora apprezzata soprattutto da scialpinisti ed escursionisti in cerca di natura e silenzio.

Fonte e ulteriori informazioni: http://www.lastampa.it/2015/06/20/edizioni/aosta/mega-comprensorio-da-cervinia-al-monte-rosa-residenti-tiepidi-Er4gfLCH4a9XqeXUMml8rI/pagina.html, http://www.regione.vda.it/notizieansa/details_i.asp?id=217298, http://www.targatocn.it/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/cuneo-in-presentazione-il-programma-di-sviluppo-della-stazione-sciistica-di-argentera.html, http://notizie.provincia.cuneo.it/?p=33825, www.alplinks2014.it/public/PRESENTAZIONE%20MASTERPLAN.pdf