Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Approvato a Bolzano il tunnel di base del Brennero

Il tunnel di base del Brennero, con le sue diramazioni meridionali, è stato approvato dalla Giunta provinciale di Bolzano il 20 ottobre 2003. In precedenza il progetto aveva superato la procedura di VIA, seppur vincolato ad una serie di condizioni.
L'asse del Brennero è uno dei 14 progetti definiti prioritari nelle direttive delle reti transeuropee di trasporto (TEN), che dovrebbero contribuire, attraverso il trasferimento del traffico dalla strada alla ferrovia, a ridurre gli effetti negativi sull'ambiente, in particolare nelle territorio alpino. Questi obiettivi sono formulati tra l'altro dal Libro bianco dell'UE, dal 6° Programma d'azione ambientale dell'UE e, non per ultimo, dalla Convenzione delle Alpi.
I progetti per il tunnel di base del Brennero (TBB) partono dal presupposto di una crescita continua delle merci trasportate attraverso al Brennero. Attualmente il valico è attraversato da 38 milioni di tonnellate di merci (autostrada e ferrovia), entro il 2020 sono previste 67 milioni di tonnellate.
Associazioni ambientaliste ed altre hanno criticato il fatto che la progettazione di una nuova infrastruttura di trasporto nello spazio alpino non sia avvenuta nel quadro di una politica dei trasporti sostenibile e compatibile con l'ambiente. Esse ritengono infatti che manchi una chiara definizione degli obiettivi che si dovrebbero ottenere con il tunnel di base del Brennero e, finora, manca anche ogni informazione su come dovrebbe avvenire il trasferimento del trasporto merci alla rotaia pronosticato dal progetto. La sola costruzione di una infrastruttura non fornirebbe sufficienti garanzie in merito al suo utilizzo e al suo tasso di utilizzo. Mancherebbe inoltre qualunque indicazione sugli strumenti che saranno impiegati per garantire la realizzazione degli obiettivi prefissati, per cui al momento non c'è nessuna certezza su come avverrà il trasferimento delle merci dalla gomma alla rotaia. Ufficialmente il progetto si chiama "quadruplicamento dei binari della linea del Brennero Monaco-Verona", si è tuttavia in presenza di una scarsa cooperazione tra le regioni coinvolte dal progetto.
Il progetto approvato dal Governo regionale della Provincia Autonoma di Bolzano sarà prossimamente esaminato a Roma.
Fonte: CIPRA Südtirol