Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Claire Simon assume la direzione della CIPRA

Dall'aprile 2013 Claire Simon è la nuova Direttrice della CIPRA Internazionale. © Caroline Begle

La CIPRA Internazionale ha una nuova direttrice. Con Claire Simon, 35 anni e doppia cittadinanza tedesco-francese, è la prima volta da 60 anni che una donna assume la guida dell'organizzazione. E questa non è l'unica novità.
Ad inizio aprile 2013 Claire Simon ha assunto la direzione della CIPRA Internazionale.
La 35enne succede al 59enne Bruno Stephan Walder. Il precedente direttore e la Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi si sono separati di comune accordo a causa di divergenze di vedute nel campo operativo. Claire Simon è stata per diversi anni vicedirettrice della CIPRA Internazionale e in precedenza, dal 2004 al 2006, era stata direttrice della CIPRA Francia.
Dopo anni di collaborazione con la CIPRA, la nuova direttrice può vantare un'approfondita conoscenza delle Alpi, dell'organizzazione e dei suoi valori. Come vicedirettrice, ha partecipato alla ristrutturazione della CIPRA Internazionale volta a dare più responsabilità e un maggior margine di manovra ai singoli responsabili di progetto. Si è così formato un gruppo di lavoro efficiente e motivato. Con una formazione in pianificazione del territorio, Claire Simon ha contribuito in modo essenziale all'impegno dispiegato dalla CIPRA per dare una voce ai giovani nelle Alpi. I giovani sono così diventati uno dei temi chiave dell'organizzazione, accanto a biodiversità e paesaggio, cambiamento climatico ed energia, trasporti e politica alpina.
Madre di due bambini, è attiva non solo a livello di impostazione strategica, ma opera anche sul campo come promotrice: da quasi dieci anni segue la Rete di comuni "Alleanza nelle Alpi" come consulente. "Sono le persone con la loro storia, con tutte le loro contraddizioni e la loro evoluzione personale, quello che apprezzo in particolare nell'operato della CIPRA", afferma Claire Simon.
La nuova direttrice vuole intavolare un dialogo trasparente e sincero. "Anche se talvolta le opinioni divergono - dove troviamo porte aperte, vogliamo trovare insieme soluzioni per una nuova convivenza tra uomo e natura nel territorio alpino, che sia apprezzabile e conveniente anche per le generazioni future".
Per trovare soluzioni in grado di affermarsi, alla CIPRA si deve lasciare spazio a un modo di pensare non convenzionale, alla creatività e a formati innovativi.
Ulteriori informazioni: www.cipra.org/it/CIPRA/cipra-internazionale