Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

La montagna all'interno della strategia "Europa 2020"

Secondo il recente studio, regioni montane come il comune di Ramosch/CH rappresentano un beneficio per tutta l'Europa. © Barbara Wülser

Quale ruolo possono assumere le regioni di montagna nella strategia dell'Unione europea "Europa 2020"? Euromontana, l'associazione per la cooperazione e lo sviluppo delle regioni montane, ha pubblicato un documento per aprire una discussione sull'argomento.
Una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. Questo è l'obiettivo della strategia Europa 2020, l'attuale programma economico dell'Unione. Le regioni montane rappresentano il 29% della superficie e il 17% della popolazione dell'UE e possono dare un contributo essenziale al successo di "Europa 2020". Euromontana ha raccolto una serie di proposte al riguardo e le ha elaborate in base alle undici priorità dell'UE, tra le quali si evidenziano la promozione della formazione permanente, il miglioramento dell'accesso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, la protezione del clima e le energie rinnovabili. Per ciascuna di tali priorità Euromontana riassume gli obiettivi stabiliti da Bruxelles e riporta alcune possibilità che si dischiudono per le regioni montane e alcune iniziative da tali aree. Ad esempio, a proposito degli adattamenti alle conseguenze dei cambiamenti climatici e della gestione del rischio, si afferma che le regioni montane sono luoghi in cui iniziative concrete, come la promozione di forme tradizionali di pascolo, possono favorire un miglioramento della situazione in tutt'Europa. Euromontana propone di aprire una discussione sul documento fino a giugno, per poi, alla conclusione di tale processo, sviluppare una serie di strategie di sviluppo per promuovere iniziative locali.
Fonte e ulteriori informazioni: www.euromontana.org/themes-de-travail (fr)
archiviato sotto: