Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Bilancio negativo per Albertville

Cosa rimane delle Olimpiadi invernali di Albertville del 1992? Tra gli effetti collaterali negativi possiamo citare un deficit di 42,7 milioni di euro e un’infrastruttura più o meno utilizzata. Le perdite sono state imputate per il 75% allo Stato francesee per il 25% al dipartimento della Savoia.
Invece, in conformità ai trattati e agli accordi, il Comitato Olimpico Internazionale non può registrare perdite. Perciò ha incassato metà delle entrate provenienti dai contratti di sponsorizzazione e dai diritti televisivi. Dove siano finite le altre entrate non si sa. Inoltre, lo Stato ha concesso al Comitato organizzatore un prestito di 58,84 milioni di euro, mai restituito. Il Comune di Brides les Bains ha rischiato la bancarotta, dovuta in parte alla gestione non redditizia della cabinovia. La città di Albertville ha iscritto nei libri contabili un deficit di 4,73 milioni di euro, cui si aggiungono i costi di manutenzioneper impianti in perdita, come il trampolino per il salto con gli sci di Courchevel (200.000 euro all’anno) o la pista per bob e slittini di La Plagne.

Origine: Alpinscena n. 93 (www.cipra.org/it/alpmedia/pubblicazioni/4542)