Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Lettera aperta dei Verdi contro l'ampliamento della centrale idroelettrica di Spullersee in Vorarlberg/A

Lech - questo importante ambiente fluviale è minacciato dall'ampliamento della centrale idroelettrica di Spullersee

Lech - questo importante ambiente fluviale è minacciato dall'ampliamento della centrale idroelettrica di Spullersee

I Verdi del Tirolo/A si oppongono al progetto di ampliamento della centrale idroelettrica di Spullersee presentato dalle Ferrovie federali austriache (Österreichischen Bundesbahnen, ÖBB). Il progetto prevede la derivazione di tre torrenti che alimentano il fiume Lech, in Tirolo, per deviarne le acque in un bacino artificiale in Vorarlberg.
I Verdi sono convinti che il progetto presenti solo svantaggi: alterazione del sito Natura 2000 della Valle del Lech, danni all'agricoltura per l'espropriazione di vaste aree e una minor produzione di energia elettrica delle centrali esistenti.
Le critiche dei Verdi del Tirolo sono appoggiate anche da Vienna: in una lettera aperta Eva Glawischnig, portavoce nazionale dei Verdi austriaci, chiede al ministro austriaco per l'agricoltura e l'ambiente Berlakovich di rinunciare all'ampliamento della centrale. Glawischnig sostiene che il progetto violerebbe le direttive UE per la protezione della natura, oltre che la Convenzione di Aarhus e la Convenzione delle Alpi.
Oltre ai Verdi e a singole persone, anche diverse organizzazioni nazionali e internazionali, come OeAV, DAV, Amici della natura, WWF, Greenpeace, Global 2000, Bund Naturschutz Bayern e Verein zum Schutz der Bergwelt, sono impegnate nella battaglia per la conservazione del pregiato ambiente fluviale del Lech.
Fonte: Comunicato stampa dei Verdi del Tirolo del 14/04/2010