Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Energia e monumenti storici

Prima di adottare misure di risanamento energetico, si deve valutare se l'edificio in questione è protetto, o degno di protezione, e definire lo standard energetico da raggiungere dopo i lavori di miglioria.

Prima di adottare misure di risanamento energetico, si deve valutare se l'edificio in questione è protetto, o degno di protezione, e definire lo standard energetico da raggiungere dopo i lavori di miglioria. © www.minergie.ch

Com'è possibile, nel caso di risanamenti di monumenti storici, conciliare le misure di risparmio energetico con la salvaguardia della sostanza edilizia? A riguardo, l'Ufficio federale dell'energia (UFE) e la Commissione federale dei monumenti storici (CFMS) hanno emanato una serie di raccomandazioni che serviranno ai proprietari di immobili, ai pianificatori e alle autorità per soppesare adeguatamente i diversi interessi in causa, allo scopo di individuare soluzioni ottimali e specifiche per ogni edificio.
Grazie alle misure di risanamento energetico, a lungo termine è possibile ridurre di circa due terzi il consumo di energia dell'attuale parco degli edifici storici e coprire il restante fabbisogno con fonti rinnovabili (ad esempio collettori solari e impianti fotovoltaici). Per raggiungere tale obiettivo, occorre valutare l'efficacia delle misure energetiche prima di avviare i lavori di risanamento; questo principio vale tanto per i monumenti storici isolati quanto per quelli integrati in un sito protetto. In quest'ultimo caso occorre tuttavia ponderare accuratamente gli interessi energetici e quelli della protezione dei monumenti. L'Ufficio federale dell'energia e la Commissione federale dei monumenti storici hanno emanato delle raccomandazioni sul modo di ponderare questi due importanti interessi pubblici in causa. Oltre che ad autorità federali, cantonali e comunali, le raccomandazioni sono destinate agli esperti dei settori pianificazione, energia, protezione dei monumenti storici nonché ai proprietari di immobili.
Fonte: www.news.admin.ch/message/index (de/fr/it)
archiviato sotto: