Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

La seconda Relazione sullo stato delle Alpi tasta il polso delle acque alpine

La seconda Relazione sullo stato delle Alpi si prefigge di promuovere la discussione su "L'acqua e la gestione delle risorse idriche".

La seconda Relazione sullo stato delle Alpi si prefigge di promuovere la discussione su "L'acqua e la gestione delle risorse idriche". © www.alpconv.org

Il Segretariato permanente della Convenzione delle Alpi e un gruppo internazionale di esperti sotto la presidenza di Austria e Germania hanno redatto la seconda Relazione sullo stato delle Alpi dedicata al tema "L'acqua e la gestione delle risorse idriche".
Le ministre e i ministri degli Stati alpini hanno approvato la Relazione in occasione della X Conferenza delle Alpi a Evian/F nel marzo 2009.
La relazione offre per la prima volta informazioni dettagliate e differenziate su base regionale sullo stato delle risorse idriche, la qualità e la quantità delle acque nelle Alpi. Vengono illustrati tanto gli aspetti economici e sociali quanto gli effetti dei cambiamenti climatici sulle risorse idriche e il ruolo dei pericoli naturali. La pubblicazione offre inoltre una panoramica sulle norme giuridiche e una serie di stimoli per il futuro.
La versione completa della Relazione sullo stato delle Alpi, in inglese, è di 200 pagine con 120 illustrazioni a colori. La versione sintetica, in cinque lingue (it, fr, de, sl, en), è disponibile in formato cartaceo oppure può essere scaricata in formato pdf da www.alpconv.org.
Fonte: www.alpconv.org/soia/soia03_b_it (de/fr/it/sl/en)