Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Nuova diga in Valsessera, ma gli enti locali si oppongono

Staudamm

Le dighe, come questa in Germania, sono elementi che esercitano un forte impatto ambientale e paesaggistico. © PIXELIO / Marco Barnebeck

Tra i diversi progetti di grandi invasi artificiali nelle Alpi piemontesi (il Piano Acque predisposto dalla Regione ne prevede sei www.regione.piemonte.it/acqua/pianoditutela ) ha destato molte perplessità negli stessi enti locali il progetto di diga in Alta Val Sessera (Provincia di Biella).
Centosettanta milioni di euro per uno sbarramento alto 80 metri, 50 kmq di bacino, oltre sette milioni di metri cubi di capacità e 30 km di condotta, più le opere di servizio. Il tutto in una zona di pregio riconosciuta come Sito di Interesse Comunitario. La Provincia di Biella insieme alle Comunità Montane ed ai comuni dell'area si sta opponendo al progetto che procurerebbe ingenti danni ambientali. Secondo gli enti locali, per il fabbisogno idrico è sufficiente un uso più efficiente degli impianti esistenti. Considerato che neanche la Regione Piemonte è favorevole all'invaso, i proponenti - un consorzio irriguo - confidano sul Governo nazionale, al quale spetta la prossima procedura autorizzativa e che potrebbe scavalcare gli enti locali.
Fonte: www.provincia.biella.it/on-line/Home/Sezioni (it)