Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Piano d'azione Clima per le Alpi

Nei prossimi due anni di presidenza la Francia si occuperà, fra le altre cose, di un piano d'azione per il cambiamento climatico. © ALPARC

La Convenzione delle Alpi è attualmente presieduta dalla Francia. Nella prima seduta del Comitato Permanente, la Presidenza francese ha posto al centro dell'attenzione il turismo sostenibile e i cambiamenti climatici.
Red. Il Comitato Permanente della Conferenza delle Alpi, organo che riunisce gli alti funzionari degli Stati alpini e dell'UE, viene convocato circa due volte all'anno. La 35a seduta, la prima sotto la Presidenza francese degli anni 2007/08, che si è tenuta a Lanslebourg (Savoia) dal 2 al 5 maggio 2007, si è aperta con un convegno tematico di mezza giornata sul tema "turismo sostenibile", un tema che costituirà il "filo rosso" del biennio di presidenza francese.
Un altro elemento essenziale sarà l'elaborazione di un piano d'azione sui cambiamenti climatici nelle Alpi. I Ministri dell'Ambiente degli Stati alpini e dell'UE, nel novembre 2006, hanno approvato una dichiarazione, nella quale hanno conferito al Comitato Permanente l'incarico di presentare alla prossima Conferenza dei Ministri dell'inizio del 2009 un piano d'azione sui cambiamenti climatici nelle Alpi, inserito nella dichiarazione su iniziativa della CIPRA. Il piano, che dovrà contenere misure concrete e una tempistica, riguarderà sia la prevenzione dei cambiamenti climatici sia le strategie di adeguamento. Ora, spetta alla Presidenza francese, assistita dal Segretariato Permanente, presentare delle proposte prima della prossima seduta del Comitato Permanente del 22-24 ottobre 2007.
Durante la seduta, la Germania ha anche proposto che gli Stati alpini eseguano insieme progetti Interreg IVB in particolare sui cambiamenti climatici, ma anche sul turismo sostenibile. Nel programma biennale della Presidenza francese è compresa anche la Settimana alpina 2008 dall'11 al 14 giugno 2008, organizzata in Francia da CIPRA, ALPARC, ISCAR, dalla Rete di Comuni "Alleanza nelle Alpi" e forse dal Club Arc Alpin.
Inoltre, dopo qualche correzione, è stato dato alle stampe il Rapporto sullo stato delle Alpi della Conferenza delle Alpi in materia di trasporti e mobilità. Si procederà ora ad iniziare il secondo Rapporto sullo stato delle Alpi sul tema dell'acqua.
Alla seduta si è appreso anche che il 12 dicembre 2006 a Bruxelles l'UE ha sottoscritto il Protocollo Trasporti ed ora procederà quanto prima alla ratifica.