Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Le società elicotteristiche all'offensiva

La società elicotteristica del Vallese Air Zermatt ha richiesto all'Ufficio federale dell'aviazione civile l'autorizzazione a poter disporre senza limiti di un settore di 35 km2 per gli atterraggi. Mountain Wilderness Svizzera ha commissionato una perizia per verificare gli effetti provocati dalla pratica dell'elisci in un settore di tali dimensioni in alta montagna.
La perizia è giunta alla conclusione che una liberalizzazione in un settore significherebbe "l'americanizzazione dell'elisci", con la sostituzione dell'elicottero allo ski-lift. La conseguenza sarebbe un aumento da due a tre volte del numero dei voli. Questo in un'area che attualmente è libera dal rumore prodotto da motori. Anche le società elicotteristiche e gli operatori turistici austriaci passano all'offensiva. Nonostante in Francia e Germania l'elisci sia vietato e in Austria sia sottoposto ad una regolamentazione molto restrittiva (divieto in Tirolo), alcuni operatori turistici del Vorarlberg vogliono sviluppare l'offerta di elisci, motivandola con l'intenzione di far fronte alla concorrenza degli svizzeri.
Fonte e info: www.mountainwilderness.ch/ (de/fr)