Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Mobilità sostenibile in Val Clarée/F

Inquinamento acustico ed atmosferico, distruzione del paesaggio, turisti, escursionisti e residenti scontenti: queste le conseguenze dell'intasamento estivo della Val Carée, nelle Alpi francesi a causa del traffico legato al turismo.
In reazione a questa situazione tre partner - il Département Hautes-Alpes, l'unione dei comuni della zona di Briançon ed il comune di Névache - hanno portato, sia nell'estate del 2003 che in quella del 2004, all'organizzazione di un sistema di bus navetta a cadenza regolare tra Névache e la valle. Nel periodo compreso tra il 12 luglio ed il 29 agosto sono state effettuate circa 52 corse di andata e ritorno al giorno. Non appena i parcheggi dell'alta valle sono esauriti, il che spesso accade già a partire dalle 9 del mattino, la strada viene chiusa al traffico. Hanno contributo al successo dell'iniziativa il prezzo contenuto - un euro per corsa, sconto del 50% per l'acquisto di un carnet da dieci corse e per i bambini sotto i 12 anni - ed un management efficace. Nel 2004 non sono stati venduti meno di 50.000 biglietti, con un incremento del 20% rispetto all'anno precedente. Importante: non è necessario arrivare in auto a Névache, in estate infatti esiste un servizio di bus tra le stazioni di Briançon e Bardonecchia/I che fermano anche a Névache. Da lì è poi disponibile il collegamento con la Val Carée.
Nel 2005 il servizio sarà ripetuto, migliorato con maggiori limitazioni d'accesso, l'obbligo di pedaggio per i parcheggi dell'alta valle, biglietti combinati Park-and-Ride, la costruzione di parcheggi nella valle e aumento di prezzo. Obiettivo dei gestori è quello di stabilizzare il sistema a lungo termine raggiungendo l'indipendenza economica del servizio. Il Consiglio regionale del Départements Hautes-Alpes vorrebbe estendere questo tipo di mobilità ad altre località. L'iniziativa potrebbe inoltre costituire un esempio per molte altre valli alpine.
Dominique Caël, CIPRA Francia

Info: mc.daumas@cg05.fr

Convenzione delle Alpi: Protocollo Trasporti: Articolo 9
Per preservare e migliorare in modo sostenibile la struttura insediativa ed economica, nonché la vocazione ricreativa e turistica del territorio alpino, le Parti contraenti si impegnano a promuovere l'istituzione e il potenziamento di sistemi di trasporto pubblico ecocompatibili e orientati agli utenti.