Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

CIPRA-Svizzera: per uno sviluppo ambientalmente e socialmente compatibile nelle Alpi

01/03/2005 / CIPRA Internationale Alpenschutzkommission
La CIPRA-Svizzera riunisce sotto il suo ombrello un'ampia gamma di temi e di competenze specifiche. Le attività vanno dall'informazione sui temi alpini, attraverso il coordinamento su temi di poli-tica alpina, fino all'organizzazione di convegni e progetti.
Rete e competenze alpine
La CIPRA-Svizzera è stata fondata alla fine del 1997 come società di pubblica utilità. La priorità delle attività si concentra sulla protezione della natura e dei paesaggi alpini e, nello stesso tempo, a promuovere strutture sociali orientate al futuro e un agire economico sostenibile nelle Alpi. Le/i rappresentanti delle singole associazioni aderenti apportano un grande capitale di know-how di politica alpina.
La rappresentanza svizzera della CIPRA offre una piattaforma di discussione per tutte le associazioni membro, si tratti di temi come turismo, politica regionale, giochi olimpici invernali oppure voli turistici in montagna. Essa richiama l'attenzione su importanti questioni cruciali per il futuro dello spazio alpino ed elabora prese di posizione. Nel 2004 ha organizzato per la prima volta il CIPRA-Forum sulla "Nuova politica regionale svizzera". Quest'anno si è svolgerà in Svizzera, a Briga nel Vallese, il Convegno annuale della CIPRA internazionale. Il tema sarà "Città alpina - Territorio alpino" (vedi ultima pagina).
Le due copresidentesse sono Monika Suter e Christine Neff, vicepresidente è Stefan Grass e il direttore Reto Solèr. L'organo direttivo è costituito dal comitato direttivo, composto da rappresen-tanti delle associazioni aderenti.

Falò per le Alpi
La CIPRA-Svizzera coordina il progetto internazionale "Falò nelle Alpi", una manifestazione an-nuale che lancia una serie di segnali luminosi per la conservazione del patrimonio naturale e culturale nelle Alpi mediante numerosi falò accesi sulla catena alpina da Nizza a Vienna. Nel 2004, inoltre, con la petizione comunale "Nuovi parchi", la rappresentanza svizzera ha ottenuto che la discussione sui parchi in Svizzera proseguisse a livello politico, con l'obiettivo di giungere ad un'adeguata revisione della legge.


La Svizzera ha già ratificato da tempo la Convenzione delle Alpi. Ma la ratifica dei protocolli attuativi continua tuttavia ad essere ostinatamente rimandata, fatto sempre stigmatizzato dalla CIPRA-Svizzera. Le riserve degli oppositori sono difficilmente comprensibili, tanto più se si considera che l'accordo internazionale non manca di prendere in considerazione gli interessi delle regioni montane svizzere. La Svizzera rischia così di rimanere isolata nel contesto della politica alpina. Nel 2001 il Governo ha stabilito che i protocolli non debbano estendersi al di là del della legislazione nazionale attualmente in vigore e che per la loro attuazione non siano necessarie modifiche legislative. Tanto meno sarebbero minacciati il principio di sussidiarietà o le competenze cantonali. Ciononostante è forte l'opposizione di alcuni parlamentari, che temono in futuro la Svizzera possa essere minacciata da una forma di "determinazione dall'esterno".

Per un'attuazione della Convenzione delle Alpi
Nel 2005 e 2006 la Rete di comuni "Alleanza nelle Alpi" e la CIPRA-Svizzera condurranno una campagna di informazione. Lo scopo principale è di rendere comprensibili ad un ampio pubblico gli obiettivi, le opportunità e le possibilità di attuazione della Convenzione internazionale. I due partner mettono gratuitamente a disposizione dei comuni interessati, delle organizzazioni agricole, delle società e delle imprese turistiche materiali per manifestazioni: visori, opuscoli, moduli espositivi in cartone e video, utili per informare e sensibilizzare cittadine e cittadini.

CIPRA-Schweiz, Hohlstrasse 489, CH-8048 Zurigo, Tel.: +41 44 431 27 30, [email protected]

I membri della CIPRA-Svizzera sono:
Pro Natura Svizzera, WWF Svizzera, Associazione Traffico e Ambiente, Club Alpino Svizzero, Amici della Natura Svizzera, Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio, Heimatschutz Svizzera, Iniziativa delle Alpi, Schweizer Vogelschutz, Mountain Wilder-ness Svizzera, Grimselverein, Comunità svizzera di lavoro per la natura ed il paesaggio, Fondazione svizzera della Greina e UomoNatura.
archiviato sotto: Attori / reti