Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Le alterazioni climatiche in Europa e la canicola del 2003

Impacts of Europe's changing climate
Negli ultimi cento anni, il clima europeo ha subito delle alterazioni evidenti, e le conseguenze sono ormai visibili a molti livelli, basti pensare ai ghiacciai alpini, ridotti ormai a meno della metà del proprio volume originario.
Lo conferma anche uno studio approfondito, in lingua inglese, svolto dall'Agenzia europea per l'ambiente (AEA), che fra l'altro ha esaminato gli effetti delle alterazioni climatiche sulla flora montana. Ne è emerso che le specie endemiche hanno piú difficoltà ad adattarsi all'aumento delle temperature medie rispetto alle specie meno specializzate, e che probabilmente quest'ultime soppianteranno le prime.
Un'altra ricerca si è soffermata sugli effetti concreti dell'estate torrida del 2003 - a detta degli esperti AEA anch'essa un esempio delle alterazione climatiche in Europa - sui corsi d'acqua svizzeri. Mentre nei fiumi alpini è aumentata la portata idrica a causa del disgelo dei ghiacciai, nel Giura e nella fascia prealpina le portate ridotte e la temperatura elevata dell'acqua hanno creato problemi alla fauna ittica. Ci sono stati conflitti d'interesse tra la difesa dell'ambiente fluviale e l'agricoltura, ma quasi mai sono sorti problemi per la qualità dell'acqua o la disponibilità d'acqua potabile. Secondo gli autori, non sussiste l'urgenza di nuove leggi nazionali in materia.
Fonti, info e prenotazioni: http://org.de.eea.eu.int/documents/newsreleases (it), www.umwelt-schweiz.ch/buwal/it/medien/presse (it)