Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Slovenia: valle glaciale rischia di essere sommersa

Un progetto idroelettrico minaccia la valle glaciale della Sava Dolinka in Slovenia. La centrale con bacino di accumulo, che ha ormai 50 anni, deve essere ristrutturata. Il progetto di rifacimento e potenziamento denominato "Blu insieme" presenta però alcuni aspetti controversi, in particolare la costruzione di un una diga alta 18 metri, che creerebbe un lago artificiale di 32 ettari di superficie.
L'acqua sommergerebbe così una gran parte della valle della Sava Dolinka.
Un'opposizione particolarmente accesa è suscitata dal fatto che finirebbe sott'acqua anche il bosco alluvionale di Berje. Il Consiglio comunale di Bled aveva escluso il bosco dall'elenco dei monumenti naturali senza consultare il competente Ufficio per la protezione della natura. Gli ambientalisti pensano ora di opporsi con un referendum. Già sei anni fa un analogo progetto di potenziamento della centrale di Moste era stato sventato grazie ai vincoli di protezione della natura sul bosco di Berje e per l'opposizione dell'opinione pubblica.
Fonti: Gorenjski Glas 11.06.2004 e CIPRA-Slovenia