Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Opposizione contro il potenziamento della funivia del Monte Bianco

La funivia che da Courmayeur/I conduce alla Punta Helbronner sul massiccio del Monte Bianco deve essere ricostruita. Le associazioni ambientaliste di Italia, Francia e Svizzera hanno manifestato la loro opposizione. Nel 2007 la funivia esistente raggiungerà la durata massima di esercizio e dovrà chiudere per essere sostituita da un nuovo impianto, più moderno e con una maggior capacità. La Regione Valle d'Aosta ha già approvato il progetto preliminare e a luglio la Regione, il comune di Courmayeur e la Società di gestione sottoscriveranno un accordo di programma per la costruzione del nuovo impianto.
La nuova funivia avrà una capacità di trasporto tre volte superiore e dalla stazione intermedia sarà dotata di una cabina panoramica. Sempre alla stazione intermedia di Pavillon saranno costruite strutture commerciali, bar, ristoranti, solarium e una sala multimediale. La stazione di partenza dovrà essere spostata e sarà dotata di un parcheggio più grande.
Pro Mont Blanc - collettivo internazionale di oltre 30 associazioni per la tutela del Massiccio del Monte Bianco - in un dossier ha esposto le proprie preoccupazioni per i progetti di potenziamento e suggerito alternative. In una lettera inviata già nell'ottobre 2003 la rappresentanza italiana della Commissione Italiana per la Protezione delle Alpi CIPRA ha chiesto al Presidente della Regione Valle d'Aosta di rinunciare ad aumentare la portata della funivia. La costruzione di un nuovo impianto più veloce e capiente non sarebbe infatti coerente con l'obiettivo della tutela transfrontaliera del Massiccio del Monte Bianco. Occorre inoltre considerare la Convenzione delle Alpi, in particolare il protocollo Turismo.