Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

No al secondo tunnel stradale del Gottardo

L'8 febbraio gli elettori svizzeri hanno chiaramente respinto un'articolata proposta per la promozione in particolare del trasporto stradale. In tal modo il raddoppio del tunnel autostradale del Gottardo è scongiurato per molto tempo.
Il cosiddetto controprogetto relativo all'iniziativa "Avanti - autostrade sicure ed efficienti" prevedeva un massiccio sviluppo della rete autostradale svizzera, un seconda canna per il tunnel del Gottardo, nonché, secondariamente, incentivi non meglio precisati per le infrastrutture di trasporto negli agglomerati urbani. Le elettrici e gli elettori della Svizzera hanno impartito una sonora sconfitta a questa proposta: più del 62% ha infatti votato no e in neppure uno dei 23 Cantoni la proposta ha ottenuto la maggioranza.
I votanti potevano esprimersi solo sul pacchetto nel suo complesso e non sui singoli progetti. Sia i promotori, che gli oppositori al controprogetto "Avanti" sono concordi nel ritenere che il netto rifiuto dell'iniziativa sia rivolto in particolare al previsto tunnel stradale del Gottardo. Dal momento che, con l'approvazione del cosiddetto "Articolo sulla protezione delle Alpi" del 1994, la Costituzione Federale della Svizzera non consente un simile progetto, e la modifica di questa disposizione è appena stata nettamente respinta, il tema del raddoppio del Gottardo sarà cancellato per molto tempo dall'agenda politica.
Info: www.admin.ch/ch/i/pore/va/20040208/det504 (it), www.avanti-no.ch/i (de/fr/it), Comunicato stampa di CIPRA-Italia sul referendum svizzero www.cipra.org/i/nationale_cipras/italien (it)