Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Lo scrigno del tesoro della cultura alpina

L’architetto bregagliotto Armando Ruinelli (a sinistra) racconta ai partecipanti al convegno lo sviluppo storico-culturale della valle. © Veronika Rall

Il movimento ambientalista cerca l’appoggio della cultura: quale può essere il suo contributo allo sviluppo sostenibile delle Alpi? Un convegno e i tradizionali falò di agosto danno un segnale in tal senso; gli eventi sono coorganizzati dalla CIPRA Svizzera.

«La cultura dipende dagli acquirenti – così come l’economia». Con questa affermazione Jon Mathieu sottolinea il fatto che le iniziative culturali nelle zone rurali sono meno frequenti, ma significative sul piano regionale. Lo storico di Lucerna/CH è stato uno dei due relatori principali al convegno «Regioni alpine – quale futuro?», nel corso del quale alla fine di giugno 2016 a Maloja/CH circa 40 partecipanti hanno discusso del valore e della rilevanza della cultura. Per il ricercatore alpino Werner Bätzing non c’è e non serve una cultura comune delle Alpi. «Ci sono solo sfide comuni e queste devono essere affrontate insieme».

Con il «Manifesto Bregagliotto» i partecipanti hanno formulato un riconoscimento comune e un appello affinché nella politica e nello sviluppo regionale venga attribuita una maggiore importanza alla produzione culturale alpina. La cultura non dovrebbe essere intesa solo come contributo economico allo sviluppo regionale. Un’identità e una consapevolezza regionale possono piuttosto contribuire ad accettare le differenze e a usarle in modo costruttivo. Le iniziative culturali presentate nel convegno testimoniano che in molte località tale identità è presente. La manifestazione è stata organizzata dal centro convegni di Salecina, da Mountain Wilderness Svizzera e dalla CIPRA Svizzera.

Un ulteriore impulso è fornito dai tradizionali «Falò nelle Alpi», che si levano dalle alture nel secondo fine settimana di agosto. Quest’anno i falò si leveranno all’insegna del motto «Regioni montane con cultura» e si propongono di incoraggiare gli abitanti delle Alpi a impegnarsi per uno sviluppo sostenibile in tutti i settori. Le iniziative di falò possono essere iscritte online nel programma della manifestazione complessiva, anche al di fuori della Svizzera.

www.cipra.org/it/cipra/svizzera (de/it), www.feuerindenalpen.com/ (de/it/en)

archiviato sotto:
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter