Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

I tunnel della NTFA sono necessari, ma non bastano!

Da uno studio recentemente pubblicato dall'Iniziativa delle Alpi risulta che, senza l'adozione di misure complementari, l'apertura della galleria ferroviaria del Gottardo nel 2017 consentirà di trasferire dalla strada alla ferrovia un massimo di appena il 2,5% delle merci trasportate. La galleria di base del Gottardo accorcia i percorsi e i tempi di trasporto attraverso le Alpi, ma non riduce a sufficienza i costi di trasporto per attrarre percentuali consistenti del trasporto merci dalla strada alla rotaia.
Allarmano inoltre i nuovi dati, secondo cui la percentuale complessiva delle merci trasportate con la ferrovia attraverso le Alpi svizzere ammonta solo al 61% del totale. Rispetto ai dati analoghi relativi al primo semestre 2008, la ferrovia ha perso il 2,9%, mentre la strada ha aumentato la propria quota. Il miglioramento di tali percentuali, ottenuto grazie alla sola costruzione del tunnel, è chiaramente insufficiente a raggiungere l'obiettivo di trasferimento di 650.000 transiti di camion all'anno prescritto dalla legge (attualmente sono circa 1,3 milioni). L'Iniziativa delle Alpi chiede perciò l'adozione di misure complementari, come ad esempio una borsa dei transiti alpini, l'introduzione di un sistema di commercio di certificati di emissione e/o adeguamenti delle tasse e dei pedaggi per l'utilizzo delle strade. La legge sul trasferimento del traffico merci, recentemente approvata dal Parlamento svizzero e che dovrebbe entrare in vigore nel 2010, prevede l'introduzione della borsa dei transiti alpini. Solo così la galleria di base del Gottardo - la Nuova trasversale ferroviaria alpina (NTFA) - potrà essere sfruttata appieno e l'obiettivo di trasferimento verrà realmente raggiunto come previsto dalla legge. Alf Arnold, direttore dell'Iniziativa delle Alpi, mette tuttavia in guardia da una tardiva introduzione solo dopo l'apertura della galleria di base del Gottardo: "Se non vogliamo che la NTFA diventi un investimento rovinoso, il Consiglio federale farebbe bene ad accelerare da subito la realizzazione della borsa dei transiti", ha affermato alla conferenza stampa a Berna.
Secondo l'Iniziativa delle Alpi, occorre arrestare il declino del trasporto merci su rotaia e proteggere il territorio ecologicamente sensibile delle Alpi dagli effetti dannosi del traffico pesante.
Fonte: www.iniziativa-delle-alpi.ch/i/Attualita.asp (de/it/fr)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter