Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Topi di città, topi di campagna: uniti siamo forti

La rivitalizzazione dei centri abitati e lo sviluppo di processi partecipativi offrono nuove opportunità per lottare contro lo spopolamento. © Robert Zabukovec

Negli ultimi anni l’influenza delle città nelle Alpi è diventata sempre più grande. Cercare idee ed alternative per la convivenza è una necessità.

Le città crescono, così come la loro influenza sulle zone circostanti. Le Alpi sono caratterizzate da contrasti. Zone verdi e villaggi che si spopolano contro zone fortemente urbanizzate, con fame di energia, spesso prodotta a discapito del paesaggio montano. Differenze anche dal punto di vista dei bisogni degli abitanti. Chi vive in un centro urbano ha voglia di natura e aria pulita. Chi vive in montagna sente il bisogno di partecipare all’offerta dei centri urbani.

Come mettere d’accordo esigenze divergenti? Con processi partecipativi, turismo sostenibile e di produzione di energia pulita. «In molti luoghi si stanno rivitalizzando i centri delle città e, grazie ai processi partecipativi, si presentano nuove opportunità per lottare contro lo spopolamento» afferma Silvia Jost, responsabile Affari Internazionali presso l’Ufficio Federale Svizzero dello Sviluppo Territoriale.

Esempi concreti arrivano da Tolmezzo/I, Città alpina dell’anno 2017, che ha saputo valorizzare una politica di buon vicinato, invitando i giovani delle valli circostanti a uno scambio con quelli della città ed organizzando insieme all’Università di Udine delle “cattedre ambulanti”.

“Città alpina dell’anno” premia ogni anno una città nelle Alpi che si è distinta per il suo particolare impegno nell'attuazione dell’obiettivo di fondo della Convenzione delle Alpi. Per le Città alpine dell’anno l’importanza delle regioni circostanti è chiara. Esse gettano ponti e cercano possibilità concrete per una "nuova interconnessione" tra il mondo urbano e quello rurale.

È possibile inviare la propria candidatura per diventare la Città Alpina dell’anno 2019 fino al 30 settembre 2017 cliccando su questo link www.alpenstaedte.org/it/candidatura.

 

www.alpenstaedte.org