Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Il comune come committente: costruire e ristrutturare in modo climaneutrale nelle Alpi

energeticamente efficiente

Costruire in modo energeticamente efficiente: una delle numerose misure per la protezione del clima. © Matthias Spiess

Il 19 settembre 2013 si svolgerà a Gap il Forum sulle costruzioni e ristrutturazioni climaneutrali nelle Alpi. Durante il seminario di un giorno i rappresentanti delle "Città alpine dell'anno" Bolzano/I e Sonthofen/D presenteranno le loro storie di successo.
Una chiave per la soluzione del problema climatico è fornita dal settore dell'edilizia: nelle Alpi i consumi domestici ammontano a circa un terzo dell'energia finale. Questa energia - prodotta principalmente da gasolio e metano - viene utilizzata per la maggior parte per il riscaldamento e il raffrescamento delle abitazioni. La parte più consistente del patrimonio edilizio nelle Alpi è costituita ancora da case vecchie e mal coibentate. È quindi evidente il grande potenziale del settore dell'edilizia per la protezione del clima.
Il risanamento energetico realizzato con materiali ecologici consente un notevole risparmio di CO2 e migliora la qualità della vita. Le condizioni a tal fine sono determinate anche dalle città, in cui vivono circa due terzi degli abitanti delle Alpi.
Il seminario del 19 settembre 2013 a Gap/F pone al centro dell'attenzione il comune come committente. Come deve costruire? Quali sono le principali sfide? In che modo un comune può convincere i propri cittadini a costruire e ristrutturare in base a criteri di alta efficienza energetica? A queste domande risponderanno in particolare le "Città alpine dell'anno" Bolzano/I e Sonthofen/D.
Esempi pratici e consigli, così come i possibili ostacoli, saranno illustrati dalle regioni pilota francesi del progetto Alpstar: il comprensorio sciistico di Pra Loup punta alla tecnologia e a interventi di ristrutturazione ad alta efficienza energetica. Il Parco naturale del Queyras ha buone competenze sul risanamento di edifici storici nel rispettoso degli elementi architettonici tradizionali. Nel Dipartimento dell'Isère i partner del progetto si occupano delle conseguenze economiche del cambiamento climatico per il settore residenziale sociale. Tutti questi esempi saranno illustrati nel corso di passeggiate attraverso i giardini di Charance.
La manifestazione in francese e inglese è organizzata dalla città di Gap e dall’associazione Città alpina dell’anno nel quadro del progetto Alpine Space Alpstar. L’associazione «Città alpina dell’anno» è uno dei partner del progetto Alpstar. L’obiettivo è la neutralità climatica delle Alpi entro il 2050. Programma e iscrizioni entro il 8 settembre su www.alpenstaedte.org/it/progetti/alpstar.
archiviato sotto: ,