Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Piano per il clima per il Sudtirolo

29/07/2011
La Provincia di Bolzano vuole migliorare la propria efficienza energetica entro il 2050. Ogni sudtirolese produce attualmente circa cinque tonnellate di anidride carbonica all'anno.
Turismo sostenibile
Image caption:
Turismo sostenibile: offerte turistiche CO2-neutrali consentirebbero un notevole risparmio energetico. © Alpenforschungsinstitut
Nei prossimi 40 anni dovranno ridursi a 1,5 tonnellate. Come ottenere tale risultato viene spiegato in un documento strategico. Tuttavia: nelle 150 pagine non viene presa in considerazione l'emissione di CO2 per l'importazione di merci.
Entro il 2050 la Provincia di Bolzano intende diventare una società a 2200 Watt. Perciò la Provincia punta a sviluppare le energie rinnovabili e a migliorare l'efficienza energetica nell'edilizia: in 40 anni l'energia elettrica prodotta da acqua, sole e vento dovrà coprire il 90% del fabbisogno complessivo. Dall'anno prossimo, negli edifici di nuova costruzione almeno il 60% dell'energia per scaldare l'acqua sanitaria dovrà essere prodotta da fonti rinnovabili. E nei prossimi sette anni la maggior parte degli edifici pubblici sarà sottoposta a risanamento energetico.
Tuttavia: la strategia ambiziosa, ma non vincolante, "Energia-Alto Adige-2050. Alto Adige prossimo KlimaLand" non tiene conto dell'"energia grigia", cioè della CO2 generata dall'importazione di beni di consumo nel territorio provinciale. Riguardo a ciò, in Sudtirolo, che ogni anno ospita sei milioni di turisti che pernottano, mangiamo e fanno acquisti, la produzione di beni di consumo è pressoché assente.
Fonte: CIPRA Sudtirolo