Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

L'UE taglia i fondi per la linea Torino - Lione e per il Brennero

L'UE taglia i fondi per le linee ferroviarie internazionali, facendo pressione su Italia e Francia.

L'UE taglia i fondi per le linee ferroviarie internazionali, facendo pressione su Italia e Francia. © Poltmann.Photos / flickr.com

In base alla regola "i fondi si utilizzano o si perdono" la Commissione europea ha deciso di ridurre una parte dei finanziamenti destinati alla linea ferroviaria Torino-Lione e alla linea di accesso da sud al tunnel del Brennero. La decisione è stata presa nell'ambito della valutazione dello stato dei lavori per i grandi progetti infrastrutturali europei (Ten-t).
Al fine di garantire che i fondi Ue vengano investiti in modo proficuo e per introdurre una maggiore responsabilità nel processo di finanziamento, la Commissione Ue sta valutando lo stato di avanzamento di ciascuno dei 92 progetti e la loro situazione in termini di finanziamento. Per la linea Torino - Lione (14,9 miliardi il costo stimato, almeno 10 anni per la realizzazione) la Commissione inizierà con il tagliare 9,8 milioni dei 618 previsti. Perché non vengano persi altri fondi l'Ue chiede che entro Natale venga firmato l'accordo tra Italia e Francia per l'aggiornamento del progetto risalente al 2001, che vengano date garanzie di poter finanziare l'intera opera e che vengano avviati i lavori per il tunnel esplorativo entro l'inizio del 2011. Anche per l'accesso Sud al Brennero, in ritardo rispetto al progetto definitivo, la Commissione Ue ha deciso una riduzione dei fondi pari a 12,89 milioni su un totale di 58,81 milioni stanziati.
Ulteriori informazioni: www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni, www.notav.info/?p=2498, www.ansa.it/web/notizie/collection/rubriche