Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Simulazioni di pericoli naturali per una protezione più efficace

Un nuovo sistema di modellizzazione per i pericoli naturali fornisce sia modelli di simulazione complessi per la ricerca, sia risultati veloci e di facile impiego per la prassi.
Il software di modellizzazione tridimensionale RAMMS (Rapid Mass Movements), sviluppato dall'Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio WSL, è particolarmente adatto alla simulazione di masse in rapido movimento in montagna. È così possibile, ad esempio, redigere una carta complessiva dei pericoli naturali, comprendente valanghe, colate detritiche e caduta massi. I pianificatori delle zone di pericolo possono così analizzare ogni punto sul territorio e, grazie all'integrazione di elementi visivi come le immagini satellitari, presentare i risultati in modo graficamente incisivo. RAMMS sarà probabilmente disponibile sul mercato nell'autunno 2008.
Nell'Alta Algovia/D sono già state redatte alcune carte dei pericoli basate su modelli di simulazione. Insieme ad esperti svizzeri, alcuni geologi hanno simulato, presso l'Ufficio del Land per l'ambiente, la caduta di massi, smottamenti, frane di versante e per scivolamento. Le carte della regione pilota dell'Alta Algovia, con una superficie di 785 chilometri quadrati, evidenziano che il 45% dell'area è interessato da rischi geologici. Entro il 2012 saranno redatte le carte dei pericoli relative a tutto il territorio alpino bavarese.
Fonti e info: http://ww.wsl.ch/ramms (de/en), http://ww.bis.bayern.de (de)