Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Marmolada: condanna per il danneggiamento al ghiacciaio

Marmolada Gletscher

La strada non autorizzata conduce da 2850 a 3325 metri © ITZ

Il 4 febbraio scorso si è concluso con la condanna a otto mesi di reclusione (che non verranno scontati per l'indulto) il processo a carico dei responsabili della società "Marmolada-Tofane Funivie" per aver danneggiato il ghiacciaio mediante la costruzione di una strada di accesso non autorizzata.
La strada venne costruita dalla società degli impianti nell'estate 2005 nel corso di lavori di manutenzione; questi lavori erano autorizzati, ma non la costruzione della strada. La strada di servizio è larga fino a 8 metri, con uno scavo del fronte del ghiacciaio fino a tre metri di altezza. Nell'agosto 2005 Mountain Wilderness (MW) era intervenuta denunciando l'accaduto. La sentenza conferma ora la fondatezza della denuncia: la società degli impianti avrebbe agito in assenza di autorizzazioni in una zona tutelata (SIC) e su di un ghiacciaio fragile e delicato (l'ultimo ghiacciaio di una certa dimensione presente nell'area dolomitica). Secondo MW la sentenza assume carattere esemplare in quanto afferma che le montagne non sono di proprietà delle società funiviarie, ma sono un patrimonio pubblico che va gestito con particolare attenzione.
Fonte: www.mountwild.it (it)