Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Il protocollo Trasporti dal punto di vista della Germania

L'obiettivo del protocollo Trasporti consiste nel garantire la mobilità di uomini e merci nel rispetto dell'ambiente. Il quadro di riferimento si deve configurare in modo da consentire un massimo di attività con il minimo di trasporti possibili.
Rientrano in questo contesto da un lato gli sforzi per evitare di generare traffico, dall'altro anche il trasferimento dalla strada alla rotaia e alla navigazione interna.
Come si procede all'attuazione del protocollo Trasporti in Germania? Innanzitutto noi abbiamo intenzione di collaborare intensamente nel quadro degli accordi internazionali, compresa l'assunzione di notevoli impegni finanziari. Così, ad esempio, con il "Piano d'azione Brennero 2005", in cui i Ministri dei trasporti di Austria, Italia e Germania hanno concordato un programma che si prefigge di aumentare il volume del trasporto combinato sull'asse del Brennero di almeno il 50% entro il 2005. Un accordo simile intercorre tra Germania e Svizzera per la NFTA. A questo proposito la Germania garantisce che saranno disponibili linee affluenti di sufficiente capacità.
La Germania partecipa inoltre alle seguenti iniziative: al progetto Interreg III B "Alp-Rail", che considera i trasporti transalpini come collegamento tra spazi di attività; ad una dichiarazione comune per il trasferimento delle merci su rotaia, anche se principalmente dal punto di vista della sicurezza nei tunnel; ad un "Memorandum of Understanding" insieme a Italia, Svizzera e Paesi Bassi per lo sviluppo di offerte ferroviarie concorrenziali per l'asse ferroviario Paesi Bassi - regione della Ruhr - Svizzera - Italia.
Fonte : CIPRA-Info 70