Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Fare della mobilità un tema centrale

Alpstar si propone di motivare i lavoratori a recarsi al lavoro in bicicletta. © bike to work

Perché nella Valle del Reno alpino la maggior parte dei lavoratori si reca al lavoro con la propria auto, nonostante le distanze siano a portata di bicicletta e l'efficiente servizio di trasporto pubblico? I partner Alpstar in Liechtenstein, San Gallo e Vorarlberg intendono approfondire la questione.
Più della metà dei lavoratori attivi in Liechtenstein sono pendolari provenienti da Svizzera, Austria e Germania. Molti vivono a breve distanza dalla frontiera, per cui potrebbero agevolmente recarsi al lavoro in bicicletta. Oppure hanno la fermata dell'autobus o la stazione ferroviaria poco lontano da casa. Ciononostante la maggior parte di essi prende l'auto per andare a lavorare. È anche il caso della sede del gruppo Hilti, uno dei più grandi datori di lavoro del Principato: più di 900 dei circa 1.500 dipendenti nella sede di Schaan/LI vivono a meno di 16 km dal luogo di lavoro, una distanza sicuramente a portata di bicicletta, tanto più in un periodo di grande diffusione delle e-bike.
La situazione deve cambiare. Perciò l'esperienza della Hilti, insieme ai comuni dai quali provengono i pendolari, Buchs e Feldkirch, è stata assunta come caso modello nell'ambito del progetto Alpine-Space Alpstar. In qualità di regioni pilota, Liechtenstein, San Gallo e Vorarlberg indicano insieme strategie comuni che si prefiggono di convincere i pendolari a passare alla bicicletta o al trasporto pubblico. Le attività sono coordinate dalla CIPRA Internazionale e dall'Istituto per l'energia del Vorarlberg.
"Le iniziative adottate porteranno al sensibile aumento di chi utilizza la bicicletta", auspica Daniel Oehry, incaricato alla mobilità della Hilti. Le conoscenze su come procedere vengono proposte dai diretti interessati: riuniti in gruppi tematici, i ciclisti, gli utenti del trasporto pubblico e i dipendenti della Hilti intenzionati a cambiare mezzo di trasporto hanno analizzato i rispettivi comportamenti di mobilità e hanno avanzato proposte di miglioramento. Una tesi centrale è stata: la mobilità deve essere un tema centrale all'interno dell'azienda. Si è perciò iniziato con un confronto di più giorni sul tema della mobilità presso la Hilti.
Poiché le piste ciclabili ad uso ricreativo non sono del tutto idonee per i pendolari, i partner di Alpstar hanno elaborato una carta digitale dei percorsi ciclabili, a disposizione anche di altri pendolari che lavorano nella regione. Dopo essersi occupati dei percorsi ciclabili, nell'autunno prossimo i partner di Alpstar intendono prendere in esame il trasporto pubblico.

Fonte e ulteriori informazioni: www.cipra.org/it/progetti-sul-clima/alpstar, http://alpstar-project.eu/?lang=it, www.radwege.llv.li (de)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter