Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Minacciate le riserve idriche dell'Himalaya

Hochland Himalaya Tibet

L'altopiano tibetano: destinato ad inaridirsi? © BirgitH / PIXELIO

I cambiamenti climatici minacciano le riserve idriche dell'Asia orientale. Circa il 50% dell'acqua dell'Himalaya proviene da ghiacciai, da permafrost e dallo scioglimento della neve.
Il "Tetto del mondo" garantisce le portate dei sette maggiori fiumi dell'Asia, nel cui bacino imbrifero vivono più di un miliardo di persone.
Nella regione dell'Himalaya la temperatura media aumenta di 0,3 gradi ogni dieci anni. Un ritmo doppio rispetto alla media mondiale. I ghiacciai si sciolgono molto più rapidamente di quanto non si pensasse. Oltre a fenomeni locali, come inondazioni o colate di fango, aumenta il pericolo di carestie, conflitti per le riserve d'acqua e crisi energetiche. Il cambiamento del clima si manifesta anche nell'andamento delle precipitazioni: nella stagione dei monsoni si intensificano le precipitazioni di pioggia e neve, cosa che provoca disastrose alluvioni, mentre nella stagione secca piove sempre meno, con gravi conseguenze soprattutto per l'agricoltura.
Fonti: www.worldwaterweek.org/ (en), http://cdurable.info (fr)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter