Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

La scarsità d'acqua ha conseguenze di vasta portata

Anche quest'anno le acque superficiali e sotterranee sono minacciate dalla siccità. © www.pixelquelle.de

L'aumento delle capacità di pernottamento nella località turistica di Flaine/F e la conseguente crescita del fabbisogno idrico mette con le spalle al muro la società di gestione degli impianti sciistici locali: il Lago di Vernant, utilizzato finora per la produzione di neve artificiale, in futuro sarà riservato esclusivamente all'approvvigionamento potabile.
Per coprire il fabbisogno idrico per l'innevamento la società degli impianti cerca di individuare bacini d'acqua sotterranei mediante trivellazioni. Il suc-cesso di tale ricerca è tuttavia incerto, poiché Flaine si trova in un'area carsica.
Quest'anno del resto, l'approvvigionamento idrico potrebbe portare a problemi di dimensioni ancora maggiori. Il Comitato nazionale francese per il monitoraggio della siccità mette in guardia sulla portata delle conseguenze dell'inverno povero di neve. Il livello delle acque sotterranee e superficiali in Francia e anche in Italia è già ora così basso da destare serie preoccupazioni. I fornitori di energia elettrica temono che anche dopo il 2006 si avranno ancora drastiche riduzioni della produzione di energia elettrica per la mancanza di acqua per il raffreddamento delle centrali.
Fonti: www.kurier.at/nachrichten/chronik/61313.ph (de), Le Menager 22.02.2007 (fr)
www.actu-environnement.com/ae/news (fr)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter