Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Via Alpina

La Via Alpina è un percorso escursionistico che conduce da Trieste/I al Principato di Monaco. Gli itinerari di lunga percorrenza, in totale cinque, sono luoghi di incontro, percorsi esperienza alla scoperta di spazi di vita e naturali delle Alpi e, allo stesso tempo, collegamenti fisici tra tutti gli otto Stati alpini

La Via Alpina è stata istituita nel 2000 da un insieme di associazioni alpini ed enti locali coordinati dall’associazione francese Grande Traversée des Alpes. Dal 2014 la CIPRA Internazionale ha assunto il coordinamento per continuare a curare l’offerta arricchendola con i temi dello sviluppo sostenibile.

La Via Alpina…

  • attraversa I’Italia, la Slovenia, l’Austria, la Germania, il Liechtenstein, la Svizzera, la Francia, il Principato di Monaco;
  • è composta da 342 tappe giornaliere nei cinque itinerari complessivi;
  • ha una lunghezza complessiva di 5000 chilometri;
  • il tracciato, tutto su percorsi esistenti, è stato dotato di segnalazione e pannelli informativi;
  • porta dalle coste del Mediterraneo (Golfo di Trieste, Costa Azzurra) fino ai 3000 metri di quota (nelle Alpi Venoste);
  • nel suo percorso attraversa circa 200 comuni;
  • ha come motto “Scopri le Alpi!”;
  • invita all’avventura per un giorno, una settimana o diversi mesi;
  • mette in evidenza la multiformità delle Alpi;
  • crea un valore aggiunto economico, ecologico e sociale per le regioni attraversate.

Una dettagliata guida escursionistica online in cinque lingue informa sul tracciato dei percorsi, le possibilità di alloggio, la natura e la cultura, i suggerimenti più importanti e i resoconti dei precedenti “Via Alpinisti”.

Al di là della valenza turistica, la Via Alpina è anche un simbolo tangibile della comune identità alpina e una piattaforma per lo svolgimento di iniziative transfrontalieri per lo sviluppo sostenibile delle Alpi. Molti progetti pilota sono già stati realizzati, tra i quali una “Guida Qualità” internazionale per gli itinerari escursionistici di lunga percorrenza, una valutazione scientifica e un manuale sull’escursionismo come strumento per la formazione ambientale dei giovani. La Via Alpina è ufficialmente riconosciuta come contributo all’attuazione della Convenzione delle Alpi.

Noi consideriamo la Via Alpina un filo rosso che collega iniziative diverse e un perfetto palcoscenico per presentare esempi sia positivi che negativi. A piedi le impressioni sono più numerose e producono un effetto più forte e duraturo rispetto agli spostamenti con mezzi più veloci. Nel corso del 2014, in collaborazione con i partner storici verrà elaborata una strategia di sviluppo a lungo termine per la Via Alpina.

www.via-alpina.org

archiviato sotto: ,